• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

KORE, I FILI ROSSI DI MARISTELLA MARTELLA

Energia, espressività, grazia, eleganza, armonia e intensità. Alcune parole che possono descrivere  lo spettacolo “Premesse a Kore” di Maristella Martella (regia, coreografia e danza) con la sua compagnia Tarantarte, Nuova Danza Popolare, andato in scena il 27 settembre  scorso   a Roma, Teatro Torlonia, nell’ambito  del  Puglia Showcase,  vetrina della danza moderna e contemporanea  svoltasi a Roma   dal 26 al 30 settembre coinvolgendo  il Teatro Torlonia e il Teatro Palladium. Sul palco romano  Laura de Ronzo, Cristina Frassanito, Manuela Rorro e  Alessandra Ardito

di Ester Ippolito

 

Un lavoro serrato, intenso e pulito  "Premesse a Kore"di Maristella Martella (regia, coreografia e danza) con la sua compagnia Tarantarte, Nuova Danza Popolare, andato in scena il 27 settembre  scorso, a Roma, Teatro Torlonia nell’ambito  del  Puglia Showcase,  vetrina della danza moderna e contemporanea  svoltasi dal 26 al 30 settembre coinvolgendo  il Teatro Torlonia e il Teatro Palladium. Sul palco romano Laura de Ronzo, Cristina Frassanito, Manuela Rorro e  Alessandra Ardito. Una performance   complessa, che ha  espresso energia, grazia, eleganza ed  armonia, frutto di ricerca  coreutica, estetica e musicale, che prende il via e ispirazione profonda dal saggio diario della tedesca  Christa Wolf (Premesse a Cassandra), il racconto di un  viaggio in Grecia - tour turistico solo nella forma- sulle tracce di Cassandra alla ricerca della vera essenza di una donna del mito, e dalla forte personalità, come appunto Cassandra, un incontro al femminile con riflessioni  sulla società  antica e attuale, tra matriarcato e patriarcato.

Una donna e una dea,   Kore, come donne alla ricerca di loro  stesse sono le cinque  protagoniste dell'opera di Martella, donne che vivono e respirano l’aria del Mediterraneo, che hanno radici  in luoghi solari – sud Italia, Grecia, e altri paesi sotto il cielo del Mediterraneo  -   che  vivono la propria vita   a passo di danza, passi antichi che affondano nel popolare, nel rito, nella reiterazione,  nella misteriosa  trance ....  Una donna e una dea, come Persefone, legata al ciclo delle stagioni, alla terra e all'aldilà. Momenti corali, fili rossi che si intrecciano e conducono alle radici,   veli bianchi  pronti ad   assorbire una storia,   fatta di dolori, gioie... I vari quadri rappresentano una  sintesi delle linee guida della  danza teatrale di Maristella dove il passato incrocia il presente, il classico, il contemporaneo, dove è sempre vivo lo spirito  del tarantismo, oggetto di  profonde ricerche.

Corpi di donne che si fronteggiano e che si sostengono, donne con braccia forti che possono colpire ma che sanno anche cullare, corpi che talvolta cadono ma che sempre si rialzano. Corpi che aderiscono a un velo, confine materiale e metaforico tra quello che si può vedere e ciò che si può ...solo immaginare", viene sottolineato presentando lo spirito  di questa opera  che il pubblico assorbe interamente senza respiro.  E ancora  viene evidenziato    come Premesse a Kore sia  “il tentativo di trovare una poetica, di statuire un approccio più fecondo alla danza popolare tentando la via delle suggestioni e degli incroci, anche arditi, tra antico e contemporaneo, nella consapevolezza dell'inesistenza di canoni codificati e con la voglia furiosa di generarne di propri”.

I movimenti, i respiri, i giri, i passi  saltellanti, i cerchi,  gli incontri tra le protagoniste  sono accompagnati da musiche che vivono insieme alle movenze delle danzatrici, sonorità di mondi diversi che accompagnano e sostengono....  Una scelta che testimonia l'internazionalizzazione di Maristella Martella, che ha al suo attivo proficue esperienze in Medio Oriente,  la sua modernità e apertura, e al tempo stesso lo stretto legame  con il Salento di cui rimane, tra innovazione e sperimentazione, una solida  ambasciatrice. La scelta delle musiche nasce anche dalle sue  forti collaborazioni in  teatro    come nel caso di Gabriele Panico, musicista e compositore di musica elettronica,  e  degli   Officina Zoè, gruppo storico della tradizione, che con il brano musicale Mamma Sirena portano al compimento della magia in scena. La colonna sonora è stata composta dai seguenti brani: Sam Karpienia – Soleil; DakhaBrakha - Divka Marusechka; Gabriele Panico - Fatah; DakhaBrakha – Весна; Officina Zoé - Mamma Sirena.

Lo spettacolo Premesse a Kore ha debuttato nei mesi scorsi  a Cantieri Teatrali Koreja di Lecce nella rassegna “OPEN DANCE" e  lo spettacolo romano  ha fatto  parte di un tour europeo della Compagnia Tarantarte con tappe a Parigi, a Roma e in Lussemburgo.

26 Settembre – FGO Barbara, Parigi - Programmazione Internazionalizzazione della scena teatrale e coreutica pugliese 2018

27 settembre – Teatro di Villa Torlonia, Roma – Puglia Showcase 2018

28 settembre – ARCA Bertrange, Lussemburgo - Programmazione Internazionalizzazione della scena teatrale e coreutica pugliese 2018

----------------------------------------

 

MARISTELLA MARTELLA

 

A partire dal 2001  Maristella entra nel vivo del movimento culturale e artistico che investe il mondo della Pizzica e della Tarantella italiana fondando con Eugenio Bennato la Scuola Taranta Power a Bologna, una delle prime scuole di Tarantella in Italia. Approfondisce una ricerca coreutica e teatrale sul Tarantismo salentino e sulle  danze e riti del Mediterraneo, attraverso le numerose residenze   in   Maghreb,   partecipando   ai   riti familiari di danza e musica. Dal 2003 organizza e partecipa stabilmente a residenze artistiche e didattiche in Tunisia, Marocco, Francia, Italia, Egitto. Tiene stabilmente atelier di danza e coreografia  in varie città italiane e a Parigi la sua scuola ha   una   sede    stabile.    E' danzatrice solista del Festival La Notte della Taranta dal 2006, coreografa delle danze del concerto finale nelle edizioni dirette dai maestri Ludovico Einaudi, Goran Bregovic e Giovanni Sollima. Nell'ed. 2015 di Phil Manzanera partecipa come danzatrice diretta dal maestro coreografo Roberto Castello. Fonda la Compagnia Tarantarte nel 2009 e debutta in teatro con lo spettacolo "Taràn Tarante d'Amore di Lotta di Euforia di Trance" al Festival Oriente Occidente di Rovereto. Presenta una coreografia inedita al concerto finale del Festival La Notte della Taranta diretto dal m° Giovanni Sollima sul brano 'Fimmine Fimmine'. E' ospite del programma televisivo 'Una Notte per Caruso' in prima serata su Rai1. Lo spettacolo "Passo a Sud", con la musica dal vivo degli Officina   Zoè, debutta a Lecce per il Teatro dei Luoghi Fest di Cantieri Teatrali Koreja, va in scena al Teatro Karavan di Lione, Francia, al Teatro Falaki de Il Cairo, Egitto. Con KORE Ensemble la compagnia va in scena a Parigi nell’Eglise ST. Merry e FGO Barbara, e a Varsavia nel Teatro Accademia.Tra le produzioni video, il film "Kore. La danse de Perséphone" con la regia di Azzurra Lugari e con il sostegno del CNC di Parigi e di France TV, prod. Oléo film (2013) e il videoclip "Mamma Sirena" di Officina Zoé con la regia di Edoardo Winspeare (2016). In collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Puglia Sounds danza nello spettacolo di inaugurazione del Festival di Fes Musiques Sacrées in Marocco nel 2016, diretto da Alain Weber con Cinzia Marzo e le donne Berbere di Tafraoute. E’ coreografa dello spettacolo “Verso Terra - A chi viene dal mare” di Mario Perrotta, premio UBU 2013/15, del progetto Migrarti per MiBACT 2017. Con Officina Zoè partecipa come danzatrice al Womad di Peter Gabriel a Londra.

http://www.maristellamartella.it


 

COMPAGNIA TARANTARTE


Silvia De Ronzo, Manuela Rorro, Laura De Ronzo, Alessandra Ardito, Maristella Martella

 

La Compagnia Tarantarte nasce nel 2009 dall’incontro di danzatrici di diversa formazione, andando in scena in Italia e all'estero. La compagnia negli anni ha realizzato le proprie performance in luoghi non convenzionali, antichi e a volte abbandonati, attivando un’interazione tra luogo, performance e pubblico. Tra i più suggestivi la scalinata monumentale del Teatro romano Augusta Raurica (Basilea) e il Colosseo romano di El Jem (Tunisia).



www.maristellamartella.it/compagnia.html

 


 

 

 

 

 
lavorincorso  .png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'- TRAVEL EXPERIENCE IN FIERA. BITESP A VENEZIA
Immagine

Il Turismo Esperienziale, la formula vincente per lo sviluppo turistico del territorio,  avrà una sua fiera dedicata. La Bitesp, prima Borsa interamente dedicata al "Travel Experience",Borsa...
TURISMOPIU'- CALABRIA...A RENDE E' OKTOBERFEST
Immagine

Rende, Calabria, sta per tingersi  dei colori della bionda  e per immergersi nei profumi di orzo e luppolo....Per la prima volta  da mercoledì 24 ottobre a domenica 4 novembre l’area mercatale...