• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

STOCCOLMA, ABBA THE MUSEUM... VIVO, DIVERTENTE E INTERATTIVO

 

Abba The Museum  , una tappa imperdibile  a Stoccolma. Il Museo propone un vero e proprio viaggio interattivo- si può cantare, danzare, sentirsi  parte della band... ..- ripercorrendo la vita , la carriera , gli spettacoli di questo quartetto, un vero mito musicale made in Sweden dalla risonanza mondiale, che ha lasciato tracce profonde nel mondo della musica e che è più vivo che mai.    Abba  The Museum , realizzato nel 2013, da questa primavera (maggio 2018)  si presenta più ricco e con nuove attrazioni e il flusso di visitatori internazionale e intergenerazionale  è sempre più forte ....

 

 

E’ forse possibile andare a visitare  Stoccolma e non prevedere una sosta  al Museo degli Abba per rivivere in modo interattivo la vita e la carriera di questo quartetto mitico made in Sweden che ha lasciato profonde tracce nel mondo della musica? Il loro ricordo è sempre più vivo   e per chi ascoltava e apprezzava la loro musica negli anni 70  la visita al Museo è un vero e proprio salto nel tempo.   Canzoni  come Fernando, Dancing Queen, Mamma Mia ... fanno parte della nostra vita, successi rinnovati  con il  film e il musical creato su quest'ultimo brano. Insomma ,  il mondo degli Abba è sempre più vicino.

 

Abba The Museum , posizionato a Stoccolma  sull'isola Djurgården, in una location strategica per i visitatori nelle vicinanze del Museo Vasa, del  Luna Park che si specchia sull’acqua (Grona Lunds Tivoli) , e  del Parco Skansen che  in un' oasi naturale   propone le tradizioni svedesi dall'architettura delle case, i sapori, artigianato e danza,  è stato  realizzato nel 2013  riscuotendo subito un grande successo. Da una parte il mito degli Abba e il loro sound, e dall’altra il format interattivo scelto dal Museo rappresentano un invito perfetto  a iniziare   un vero e proprio viaggio nella vita e carriera dei quattro musicisti degli Abba,  Björn, Agnetha, Frida e Benny  - trasformando il Museo in un momento indimenticabile  per tutti gli appassionati.

 

Un modo piacevolissimo, con  l'aiuto di una audioguida (anche  in italiano),   per conoscere a fondo  il talento musicale   dei quattro protagonisti, legati alla musica folk e pop fin da giovanissimi, le loro store d’amore, la nascita del gruppo, i primi grandi successi ( Waterloo 1974 ,canzone vincitrice all' Eurovision Song) , le varie tappe della loro storia, spettacoli, musical,   i segreti dei loro fantastici costumi, il loro modo di comporre musica e parole,  la ricostruzione dei loro studi di registrazione (Polar Studio), lo studio in una villa sull’arcipelago di Stoccolma dove trovare l’ispirazione in tutta tranquillità....  E tante tante attività interattive per stare più vicini a questo mito musicale:  il visitatore può  avvicinarsi alla band sperimentando in prima persona come ci si potrebbe sentire  ad essere il quinto membro degli ABBA; può  cantare in stile Karaoke un successo a propria scelta, può danzare e vedere la propria sagoma ondeggiare su uno schermo...

Proprio da questa primavera (maggio 2018), il Museo ha introdotto alcune novità arricchendo  così il viaggio dei visitatori.  Tra queste  il   film prodotto da Jonas Åkerlund, con materiale proveniente dai progetti di tutti e quattro i membri dal 1982 fino ai giorni nostri. Le novità  includono  inoltre il display degli scacchi (dove i visitatori possono cimentarsi nella conduzione della Gothenburg Symphony Orchestra in un'esperienza interattiva per la colonna sonora di Chess o One Night In Bangkok), il Mamma Mia! display ,dove i visitatori possono virtualmente aiutare il personaggio Donna a dipingere le  persiane della casetta greca,   e il display BAO,dove i visitatori possono ballare al Benny Anderssons Orkester.  Infine tanti arricchimenti relativi a videoclip, esibizioni ,e interviste   recenti  dei quattro protagonisti.  " L’obiettivo costante del Museo è creare, attraverso tecniche digitali e analogiche , ambientazioni fantasiose raccontando una bella storia con una interattività emozionante- spiega Ingmarie Halling, direttore creativo / curatore di ABBA The Museum. “ La storia degli Abba rimane  una fonte inesauribile di ispirazione musicale, ed è giusto che abbiano una mostra permanente dedicata ai  loro successi mondiali.   Il Museo , come attrazione turistica, contribuirà in modo notevole allo sviluppo di tutta    Djurgården – le parole  di  Mattias Tengblad, Managing Director e Group CEO di ABBA The Museum presso POP House Stockholm.

 

Gli ABBA

Gli Abba si sono costituiti in gruppo intorno al 1970  e rappresentano  il quarto gruppo nella storia della musica come numero di copie di album vendute. Hanno raggiunto un successo mondiale.   Invariata la sua formazione :Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad, meglio conosciuta come "Frida" . Il nome del gruppo deriva  proprio da un acronimo formato dalle lettere iniziali dei nomi dei membri (Agnetha, Benny, Björn e Anni-Frid) e lo si trova scritto anche come Abba. La prima 'B' nella seconda versione del logo del nome del gruppo appare rovesciata a partire dal 1976 (ᗅᗺᗷᗅ) in tutte le copertine dei loro dischi e del materiale promozionale. Nel 1974 vinsero l'edizione dell'Eurovision Song Contest con Waterloo.   Al massimo della loro celebrità, entrambi i matrimoni dei componenti del gruppo (Björn con Agnetha e Benny con Frida) fallirono. Il gruppo si è sciolto nel 1982 e proprio quest'anno si è parlato di un ritorno all'attività.

 

POP HOUSE

ABBA The Museum  si trova all’interno  della Pop House , cuore pulsante della musica svedese. Nella stessa location  ci sono  un hotel, anche con camere a tema Mamma Mia !, ristorante, bar  e un divertente negozio di ricordi dedicati agli Abba.    ( www.pophouse.se). Di fronte  sorge Cirkus at Royal Djurgården, inaugurato il 25 maggio 1892 per ospitare le maggiori compagnie circensi dell'epoca. Nel corso degli anni Cirkus è diventato un centro di eventi, concerti, conferenze e registrazioni TV, e ospita teatro, musical e spettacoli. Il 15 ottobre 2015 Skandiascenen, un edificio di nuova costruzione con un palco su due livelli, è stato aperto accanto a Cirkus in collaborazione con Skandia. Cirkus è soprattutto un'arena per musical su larga scala e  ha accolto anche le produzioni svedesi di Benny Andersson e Björn Ulvaeus. Qui ha avuto luogo  nel febbraio 2005 l’anteprima del musical   Mamma Mia.( www.cirkus.se)

 

Informazioni su   Abba  The Museum

 

I biglietti per ABBA The Museum sono disponibili su www.abbathemuseum.com.

 

Orari:
venerdì 09–19
sabato 09–19
domenica 09–19
lunedì 09–19
martedì 09–19
mercoledì 09–19
giovedì 09–19

 

www.abbathemuseum.com

 

 

 
notte taranta cannito .png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'-TOUR LETTERARIO NELLA NAPOLI " GENIALE" CON CITY SIGHSEEING NAPOLI
Immagine

  Da sabato 8 dicembre e tutti i sabato alle 10.30 il City Sightseeing Napoli si trasformerà in un bibliobus e prenderà il via “Napoli città geniale” il primo tour letterario a bordo del...
TURISMOPIU'- ALTO ADIGE, TOUR DEI MERCATINI DI NATALE.I MAGNIFICI 5
Immagine

Difficile rinunciare alle emozioni che offre la visita ai Mercatini di Natale  per l'atmosfera magica, i profumi, i canti, le idee originali per la casa, le degustazioni ....  Come sempre ...