• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

SALOTTO DI PULCINELLA, AL VIA LA NUOVA STAGIONE

Al via  dal 13 ottobre   la nuova stagione  de Il piccolo teatro del  Salotto di Pulcinella, Roma,  spazio riservato al teatro e alla musica, e in primis all’anima di Napoli in tutte le sue sfumature , in  via Urbana 11, nel vivace  quartiere Monti. In cartellone spettacoli che ruotano con originalità intorno alla cultura napoletana strizzando l'occhio anche a Roma: degustazioni, chiacchiere, e condivisione come  in un vero salotto,  grazie al patron Vincenzo De Vivo

di Ester Ippolito

 

Al via  dal 13 ottobre   la nuova stagione  del Piccolo teatro del Salotto di Pulcinella, Roma, spazio riservato al teatro e alla musica, e in primis all’anima di Napoli in tutte le sue sfumature ,  in  via Urbana 11  ,nel vivace  quartiere Monti.  Una location storica  che ha ripreso vita  nel mondo dello  spettacolo dal 2015  grazie a Vincenzo De Vivo, patron, cantante e   amante del Teatro e della Canzone Napoletana (foto d'apertura). Questa  location ha una lunga storia alle spalle - ricorda  De Vivo-   nasce   negli anni 30 come  ristorante adiacente al teatro Manzoni e di conseguenza   ritrovo di tanti artisti,    da  Petrolini ad Anna  Magnani, Rascel, Macario e al grande Totò.  Intorno agli anni ’60 ci fu  la chiusura del  Teatro che  fu utilizzato dal giornale Il Messaggero di Roma fino al 1999  per stampare il quotidiano della capitale . Intanto il locale proseguiva la sua vita di ristorante, ristrutturato dai fratelli De Vivo negli anni 90 con il nome Pulcinella: sempre anima napoletana e un arredo, che si ammira ancora oggi,   tre tele  giganti  che vestono la sala – Napoli  del 600, Vesuvio in eruzione, Maschio angioino dell’800-    e tanti artisti ospiti  messaggeri di musica e di arte. Dalla buona cucina , dopo  13 anni di attività, il cuore è tornato alla musica e al  teatro: così    nel 2015 nasce Il Salotto di Pulcinella, con una ricca proposta di musica e varietà che guarda alla tradizione napoletana  con degustazioni doc , una formula di successo che invita alla visione di spettacoli, alla conversazione e alla condivisione.  Come in un vero salotto.

 

E per il 2017 -18 si parte alla grande  con tante novità in cartellone, una pluralità di perfomance che abbracciano  vari generi, e si strizza  l’occhio anche a Roma, città ospite.    Il   programma prevede  anche delle pomeridiane  la domenica, il tutto   sempre accompagnato da un piatto tipico napoletano , babà e sfogliatelle e un buon vino. In  una doppia serata ai primi di ottobre, Vincenzo De Vivo ha presentato la vetrina degli spettacoli prossimi  insieme a tanti artisti protagonisti che hanno regalato al pubblico un assaggio della propria   arte invitando a tornare.

 

Una novità, presentata già  in anteprima  a fine stagione 2017, è “ Roma nu’ fa’ accussi’” con Gepy  Di Stasio, Sandro Scapicchio e Roberta  Sanzò, un varietà che vuole unire vizi  e virtù di Roma e  Napoli, due culture che si confrontano con affetto, più vicine tra loro di quanto non si pensi.  Vivacità, senso dell’umorismo, gag e buona musica  sono gli asset dello spettacolo  che ha aperto  la stagione il 13 ottobre scorso.

 

Ormai di casa,   con i suoi progetti musicali di grande successo la cantante Giulia Maglione che interpreta  la canzone napoletana con il cuore, incrociando note jazz e   bossa nova, sfumando i ritmi in modo originale e avvicinando la canzone    napoletana anche ai meno appassionati. In scena  il 20 ottobre con Napolimania  ( Giulia Maglione e Bruno  Pantalone), ritorna   il 4 novembre con  la band Iesainò per Mal di Te , un omaggio a Pino Daniele , a dicembre ( 15 e 16) con Napoli ..e altre storie ,  a gennaio  (19) con Salotto Jazz .

 


Grande ritorno quello di Nando Citarella, tra i primi a solcare questo palco negli anni passati  e che sarà in scena il 6 dicembre con Marinaresca D’ E primmo amore”, Citarella & La Paranza, e giovedì 14 dicembre con La Cantata di Natale. La Napoli popolare e della tradizione raccontata dalle note della Tammorra è quella che piace al  maestro, e il mare è sempre protagonista , il   luogo di incontro e di scambio. E dal piccolo palco sono arrivate    tammorra e voci, grazie   alla partecipazione di   Cymbalus e del coro Equivox con una Moresca   rivisitata  e ispirata a    La gatta Cenerentola di De Simone.

 

E ancora   in scena Vittorio Marsiglia con “Ora Tocca a me”, l’estroversa  , coinvolgente e napoletanissima Lucia Cassini in “ Professione Napoletani” con De Vivo e Messina,e che ha divertito il pubblico con la sua " Balla Concetta", i classici napoletani  a cura  di Rita Rondinella , nipote di Giacomo RondinellaContaminazioni sulla canzone romana con lo spettacolo “ Dal Vesuvio al Colosseo” con Del Piano e Restivo. Dicembre prende il via  con lo storico gruppo de I  Pandemonium che  presentano “Metti una sera con Gabriella Ferri”, un successo teatrale , tra musica , ricordi e nostalgia.  A seguire , tre serate con Mario Perrella dei  Pandemonium, e Isabella Alfano in “ Napoli & Dintorni&. E  la storia continua con   spettacoli, sorprese  e bravi artisti  che ruotano con passione tra Roma e Napoli. E come si raccomandano  al Salotto " Canzoni e musica, sapori, risate e buon umore perché  fa bene alla tua anima Stai buon tu, e chi te stà appriess a television fà male. "

Lo spazio de Il Salotto di Pulcinella  è stato  anche scelto per ospitare gli appuntamenti di Ballareviaggiando Academy, stage di danze popolari del nostro sud con  aperitivo, riservati a turisti italiani e stranieri in vacanza a Roma. La docente è Francesca Trenta, Il Flauto Magico, con il progetto I Passi della Tradizione.

 

FOTO BALLAREVIAGGIANDO.IT a cura di ELIO IPPOLITO

Per informazioni sugli spettacoli

www.ilsalottodipulcinella.com

 
notte taranta altalena.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

VIAGGIANDO. VACANZE ATTIVE AL PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO
Immagine

Vacanze attive al Parco Nazionale Gran Paradiso  tra la tarda estate e il primo autunno.  Sono infatti moltissime e diverse le attività che si possono praticare nell’area protetta più antica...
ARIANOFOLKFESTIVAL,VOCI DAL MONDO
Immagine

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival (qui il video...