• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

"NADIJA'S ORIENTAL DANCERS®, SI FESTEGGIANO I 10 ANNI

  Quest'anno il gruppo di danza ligure  "NADIJA'S ORIENTAL DANCERS®"festeggia il decennale della propria attività e per l'occasione   il  22 ,23 e 24 giugno l’ASD LA PINETA PLANET SPORT DI ARMA DI TAGGIA - SANREMOorganizza  il primo    “ORIENTAL&BOLLY DANCE FESTIVAL RIVIERA”.
Il programma prevede serate a tema, lezioni gratuite  di preparazione alla danza e risveglio muscolare  presso la splendida spiaggia  " Germana" di Arma di Taggia, lezioni teoriche gratuite  sulla danza orientale tenute dalla direttrice del Festival ,insegnante di danza e giornalista Francesca Paglieri, responsabile Nazionale di settore  per la  FIPD  e membro  CID UNESCO. E ancora un workshop di danza orientale  con la ballerina internazionale  Silvia Brazzoli il sabato pomeriggio,   un workshop di danza Bollywood con Gioia Cavedon la domenicamattina,   serata di Gala  il sabato sera .
Ci sarà la possibilità ,inoltre , di visitare stand e mercatini gastronomici  in tema grazie al percorso  “STREET FOOD”, che si terrà sul lungomare di Arma di Taggia  durante il weekend .  " Il festival-sottolineano gli organizzatori-  sarà una occasione non solo per danzare  e approfondire varie tematiche  ma anche per visitare  la splendida riviera dei fiori  e la vicina Costa Azzura con tanto sole e mare all'inizio dell'estate".           IL PROGRAMMA VENERDI’ 22 GIUGNO DALLE ORE 20 APERICENA ORIENTALE PRESSO DECO' DI SANREMO CON DS SET MASTER DBJ SABATO 23 GIUGNO DALLE ORE 10 PREPARAZIONE ALLA DANZA E RISVEGLIO MUSCOLARE IN SPIAGGIA CON L’ISTRUTTORE LUCA CAPPONI PRESSO LA SPIAGGIA CONVENZIONATA BAGNI GERMANA DI ARMA DI TAGGIA. DALLE ORE 10.30 PRESSO BAGNI GERMANA LEZIONE TEORICA GRATUITA PRIMO MODULO: STORIA E CURIOSITA’ SULLA DANZA ORIENTALE CON PRESENTAZIONE DEL TESTO “DANZA ORIENTALE: EMOZIONI IN MOVIMENTO” DI FRANCESCA PAGLIERI .SECONDO MODULO: COMPARAZIONE DI STILI TRA LA COREUTICA ORIENTALE E QUELLA POLINESIANA CON PRESENTAZIONE DEL TESTO “DA ISHTAR A LAKA” DI FRANCESCA PAGLIERI. DALLE ORE 14.30 ALLE ORE 16.30 WORKSHOP CON L’INSEGNANTE INTERNAZIONALE SILVIA BRAZZOLI PRESSO ASD LA PINETA PLANET SPORT VIALE DELLE PALME 40 TAGGIA.   DALLE ORE 21 SERATA DI GALA CON IL CORPO DI BALLO NADIJA’S ORIENTAL DANCERS A SCOPO BENEFICO CON PROVENTI PER L'ASSOCIAZIONE ENEA DI GENOVA,     SPECIAL GUESTS STARS SILVIA BRAZZOLI E GIOIA CAVEDON, OSPITE INTERNAZIONALE LA MAESTRA MIKAELA JOKINEN DALLA FINLANDIA E OSPITI ITALIANE MARIE FRACCALVIERI, IL DUO HANAMI BELLYDANCE E FEDERICA DOSSENA.     INGRESSO LIBERO, CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI TAGGIA . DOMENICA 24 GIUGNO DALLE ORE 10.30 ALLE ORE 13.30 WORKSHOP CON L’INSEGNANTE INTERNAZIONALE GIOIA CAVEDON PRESSO ASD LA PINETA PLANET SPORT   www.francescapaglieridanza.it

REPUBBLICA CECA, LE FESTE STORICHE

  Il popolo ceco è allegro, accogliente e gioviale. Gli piace far festa e ogni spunto è valido per organizzare rassegne aperte anche anche ai turisti, capaci di svelare l’anima orgogliosa di un Paese che non dimentica mai il proprio passato e le proprie tradizioni. Così, in un calendario estivo più che mai fitto e vivace, tra le numerose rassegne musicali, feste popolari e sagre gastronomiche, si fanno largo    anche i Festival storici. Come le Feste della Rosa a cinque petali. Celebrate puntualmente a Česky Krumlov a fine giugno e quest’anno in programma dal 22 al 24, rappresentano un viaggio romantico nel tempo, più precisamente all’epoca dei Signori di Rozmberk. La città, già fiabesca di suo, per l’occasione rispolvera  le atmosfere rinascimentali e rievoca la sua storia e le sue antiche leggende con un corteo in costume, esibizioni di giocolieri, musici, danzatori e schermitori, mercato medievale, scacchi viventi, tornei di cavalieri, giochi e musica d’epoca e fuochi d‘artificio.   Sempre a fine giugno, e più precisamente il 23 e 24, a Kutna Hora (nella foto in alto) si celebrano ogni anno le cosiddette Argenterie Reali, ovvero feste in stile medievale e barocco che ricordano l’epoca fiorente della dinastia reale dei Premyslidi e le tradizioni antiche di questa città all’epoca in cui fu importante centro minerario. Per l’occasione, che sancisce anche l’apertura ufficiale della stagione turistica nella città sotto tutela Unesco, ecco arrivare il corteo di funzionari e cortigiani, al seguito di re Venceslao IV e della regina Sofia di Baviera. Il parco sotto la corte valacca e i vicoli e le piazze tornano magicamente al Medioevo con il mercato artigianale storico, i tornei di cavalieri, le feste popolari, le processioni, la cucina d’epoca e tante altre iniziative. Il clou è la Festa di San Giovanni, il 23 giugno, che termina con giochi con il fuoco e pirotecnici. Domenica, infine, le campane richiamano alla tradizionale messa d'argento, nella cattedrale gotica di Santa Barbara. A luglio, infine, quasi un intero mese di festeggiamenti –dal 7 al 29- nel centro storico di Olomouc, gioiello secondo solo a Praga in fatto di patrimonio architettonico e storico con le Feste Barocche La città svelerà i segreti della sua straordinaria scenografia barocca grazie a speciali visite guidate ai monumenti. Da non perdere le serate all’insegna dell’Opera, con elaborati costumi d’epoca, nella copia fedele di un teatro barocco dagli scenari dipinti a mano e il palcoscenico mobile.    

MEDITERRANEA, IL TOUR ESTIVO

  Con il sostegno del MiBACT e della SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, Daniele Cipriani Entertainment presenta   il calendario della tournée estiva di Mediterranea: 4 luglio - Arena Shakespeare - Fondazione Teatro Due, Parma; 5 luglio - Festival Acqui in Palcoscenico, Acqui Terme (Alessandria);  6 luglio - Festival Como Città della Musica, Arena del Teatro Sociale di Como; 7 luglio - Torino Estate Reale, Torino; 10 luglio - Florence Dance Festival, Firenze; 14 luglio Teatro Romano di Ostia Antica (Roma).  Mediterranea è un importante lavoro di danza che parla di mare. Di un mare che è parte di noi, che ha forgiato la nostra storia e temprato i nostri caratteri, che ad ogni flusso e riflusso cambia i connotati della nostra società, accende la nostra politica e i nostri dibattiti e che nei secoli ha ispirato canti e danze. Tra queste, quelle create per per questo balletto ,tra i più amati, da uno dei maggiori coreografi italiani, Mauro Bigonzetti.
  Salpato con il Balletto di Toscana e rappresentato in anni successivi anche alla Scala, Mediterranea non ha lambito solo le coste italiane, ma è il balletto italiano che ha conquistato il mondo, circumnavigando il globo da Rio de Janeiro a New York, Madrid, Stoccarda, Toronto e Kiev. La sua ripresa quest’anno – con una tournée in varie città italiane ed un trionfo sulle sponde di un ‘altro’ mare, il Mar Nero, al Winter International Arts Festival di Sochi (Russia) – testimonia la missione di Daniele Cipriani volta al recupero del repertorio italiano della seconda metà del ‘900.     La presente produzione vede il Corpo di Ballo di Daniele Cipriani Entertainment, costumi di Roberto Tirelli e luci di Carlo Cerri. 15 i ballerini impegnati in questa navigazione immaginativa costruita su un collage di musiche di Mozart, Ligeti e Palestrina, insieme a musiche dei paesi mediterranei, con momenti d’insieme alternati a passi a due. In Mediterranea due protagonisti maschili – l’Uomo di Terra (Umberto De Santis) e l’Uomo di Mare (Francesco Moro), alter ego l’uno dell’altro – si incontrano e si scontrano; il complesso intreccio coreografico mette in risalto le loro forza e velocità e riflette la condizione umana, rendendoli di sostegno e dipendenza reciproci.  Così a rispecchiare il contrasto tra mare e terra e l’imperituro andirivieni delle onde, la danza fluisce, costruita sulla coesistenza degli opposti: movimenti energici alternati a passaggi estremamente lirici. "Ne risulta un affresco di grande respiro, profondo come il mare".   Lavoro dalle molteplici sfaccettature, già dal titolo Mediterranea spinge come un forte vento marino il pensiero dello spettatore anche verso temi di attualità: l’inquinamento plastico (attualmente al centro di tante campagne ecologiche) che attanaglia le distese d’acqua del pianeta, nonché i perigli (e, spesso, la tragedia) di chi oggi attraversa proprio il  Mare Nostrum in cerca di un futuro. Non a caso Mediterranea si chiude con un messaggio di unione: il medesimo messaggio portato avanti da tutte le produzioni di Daniele Cipriani Entertainment.   Daniele Cipriani Entertainment è  riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo Trailer https://www.youtube.com/watch?v=KhqYzRyrk3g&feature=youtu.be Foto Massimo Danza

012

Ballo! 2015, danza e devozione per Santu Paulu

Count down per la terza edizione di Ballo!, il 29 giugno, giorno di San Paolo, protettore delle tarantate, all’ Auditorium di Roma, alle 21,00 (Cavea), nell'ambito della rassegna "Luglio suona bene". Ballo! è un progetto artistico del maestro Ambrogio Sparagna. Al suo fianco Francesca Trenta, etnocoreologa e insegnante di danze popolari , con il compito di coordinare tutti i danzatori e curare le coreografie. In scena  l’Orchestra Popolare dell’Auditorium e il Coro di Anna Rita Colajanni. Questa edizione 2015 vuole ricordare Santu Paulu delle tarante,  ed è  dedicata in modo speciale alle danze tradizionali devozionali e terapeutiche. Melodie, preghiere, canti, letture e danze simboliche. Sparagna: “La danza acquista una specifica dimensione devozionale e spirituale, un aspetto mistico, una tensione che direi si avvicina alla filosofia Sufi,  e  guarda verso l’alto”.

 

di Ester Ippolito

Leggi tutto...
 

Forum Timbalaye, “La ruta della Rumba” dall’Italia a Cuba passando dalla Spagna

Milano, Roma, Napoli e    Madrid  le città ospiti della quarta edizione del Forum Timbalaye . Incontri, dibattiti,  momenti di festa e intrattenimento, con spettacoli, musica, danze e colori per celebrare il valore della Rumba, uno dei simboli della cultura cubana e sostenerne la candidatura a Patrimonio   dell'Umanità Unesco. La “Ruta de la Rumba”, il nome della quarta edizione del Forum,  è un progetto  itinerante che ha preso il via   il 6 gennaio scorso a La Habana, nel giorno dedicato all’identità nazionale cubana. Dopo il passaggio in Europa e Italia, la meta  è  di nuovo   l’isola caraibica   dal 21 al 31 agosto    coinvolgendo     La Habana, Pinar del Rio, Matanzas, Trinidad, Cienfuegos, Camagüey, Guantánamo e Santiago de Cuba. Pacchetti turistici dedicati

 

Leggi tutto...
 

Sannio, tutto il mondo delle Spallate...un colpo qua un colpo là

Partecipazione, scoperta e sorprese,  viaggio nell’ autenticità popolare tra cultura, tradizioni, e danza come chiave di lettura di un territorio: questi gli elementi distintivi della seconda edizione del Tour della Spallata (1-2-3 maggio 2015)- organizzatrici Dantina Grosso e Cinzia Minotti (Alberi Sonori)- che ha toccato quest’anno San Giovanni Lipioni, Schiavi D’Abruzzo e Mafalda alla ricerca di affinità e diversità delle varie Spallate recuperate e praticate sul territorio. Assume  così ancor più forza il progetto di ricerca “Un colpo qua un colpo là - La Spallata nel Sannio” che prosegue nel recupero di questo patrimonio con il coinvolgimento degli anziani portatori di tradizione, l ’entusiasmo dei giovani e il contributo di ricercatori e studiosi

di Ester Ippolito

Leggi tutto...
 

IALS, Roma, il pianeta della Danza

Luoghi della musica e della danza.  Una incursione allo IALS di Roma,  un “pianeta danza”  che ha molto da offrire, un vero viaggio nella musica, nei ritmi del mondo  e nelle passioni di ognuno....A colloquio con Domenico Del Prete, fondatore e presidente di questa realtà importante che si basa sullo scambio culturale..." ovvero un luogo di studio aperto dove si accolgono le esperienze di maestri che vengono da fuori e portano le loro competenze.  Diversamente da una scuola legata a un solo maestro che rimane ferma su se stessa".

di Ester Ippolito

Leggi tutto...
 

Notte della Taranta 2015, contaminazioni latinoamericane con Phil Manzanera

Ha preannunciato molte sorprese e contaminazioni latinoamericane Phil Manzanera, il musicista britannico con origini colombiane e italiane che sarà maestro concertatore della diciottesima edizione de La Notte della Taranta. Lo storico chitarrista dei Roxy Music e co-produttore dei Pink Floyd ha già avuto qualche idea ascoltando i brani registrati della tradizione salentina legati alla pizzica e le esecuzioni dal vivo, a Melpignano, del cantore novantenne Giovanni Avantaggiato


di Livia Rocco

 

Leggi tutto...
 


Pagina 10 di 23
foto01.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

VIAGGIANDO....BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA, ARRIVA LA NOTTE ROMANTICA
Immagine

  Sono in fermento i Borghi più Belli d’Italia per la terza edizione della Notte Romantica  che si svolgerà il 23 giugno, il sabato successivo al solstizio d’estate. La Notte Romantica,...
VIAGGIANDO.. FIANDRE, UN FERRAGOSTO TUTTO FLOREALE
Immagine

Il Tourism Garden è un grande traino e una grande occasione da cogliere per gli appassionati  è il Tappeto di fiori di Bruxelles. La città si sta  preparando  ad accogliere le oltre 500.000...