• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

IL NATALE DIVERSO DE LO SCHIACCIANOCI DI MAX VOLPINI

  L’albero di Natale c’è, il sogno resiste, la danza liberatoria e leggera è protagonista, più mondi si incontrano e si scontrano in un ambiente scuro ma ravvivato da mille colori. E’ “Lo Schiaccianoci” del coreografo  Massimiliano Volpini, balletto simbolo della tradizione natalizia, in scena al Teatro Vascello di Roma dal 18 al 31 dicembre,con la compagnia  Balletto di Roma. Una nuova versione ( produzione 2018) ribaltata, portata ai tempi nostri, affondata nelle nostre  problematiche attuali tra muri, mondi dei derelitti, forze oscure, voglia di scoprire nuove realtà, sguardo al futuro. Una operazione non facile considerando quanto sia  magica   e sognante la versione tradizionale, la cui prima storica è andata in scena a San Pietroburgo il 18 dicembre del  1892.   Nel primo atto, la protagonista Clara varca il muro trovandosi a contatto con una comunità di senzatetto che passano le loro giornate difendendosi dai nemici  e accontentandosi di quello che trovano. Qui Clara e il suo giovane amico affronteranno con questa nuova parte di umanità  difficoltà e scontri  con l’esercito dei topi laddove la  battaglia dei topi, uno di momenti clou del balletto, diventa un cruento scontro di strada . Nella seconda parte Clara, fuori pericolo, scopre un altro mondo fatto di sogni e magie, e qui il balletto recupera parte della tradizione con le danze del mondo, ballo spagnolo, arabo ecc, e il famoso valzer  che riunisce un po’ tutti gli attori della storia. Ma sarà solo un momento...   Scoperta, sorpresa, paura, amore   e sogno sono gli elementi principali sottolineati dal coreografo e portati in scena dai giovani danzatori della  compagnia Balletto di Roma, direttrice artistica Francesca Mangini, con eleganza, energia e leggerezza al tempo stesso;  ricercati   e originali i costumi di Erika Carretta, scenografia essenziale tra cartoni, carrelli e giochi di luce,  il tutto  sull’onda delle splendide  musiche di CajkovskIj.   Questa opera, che ha voluto indagare anche sul senso delle festività di oggi- come si legge nella brochure di presentazione- "fa pensare che in tutti noi si possa sempre nascondere  una piacevole sorpresa e che è importante coltivare i sogni custoditi  in fondo ai cassetti perchè potrebbero rivelarsi meravigliosi progetti di vita nuova “.La tappa romana si conclude il 31 dicembre con uno speciale Capodanno per festeggiaree il 2019 tutti insieme. e.i. www.massimilianovolpini.com www.ballettodiroma.com www.teatrovascello.it       Balletto di Roma LO SCHIACCIANOCI ideazione e coreografia Massimiliano Volpini musiche Pëtr Il'ič Čajkovskij scene e costumi Erika Carretta lighting design Emanuele De Maria con i danzatori del Balletto di Roma   Speciale Capodanno: € 75,00 prezzo per capodanno posto unico   Comprensivo di spettacolo Lo Schiaccianoci   e a seguire ore 23.00 : polenta con sugo rosso o bianco (a scelta) crudités di Natale (finocchi, olive, arance e semi di melograno) Pane, pizza scrocchiarella, cubetti di parmigiano, cubetti di salumi e mortadella frutta di stagione, acqua, vino rosso   e per la mezzanotte: panettone/pandoro, torrone e dolcetti spumante acqua, coca-cola e aranciata e come da tradizione un assaggio di lenticchie       info 065898031 – 065881021  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. TEATRO VASCELLO   Via Giacinto Carini, 78 – 00152 Roma   Tel. 06.5881021/06.5898031   www.teatrovascello.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.     Spettacoli: dal 18 al 31 dicembre 2018, dal martedì al sabato h21,00 domenica h18,00, riposo 24-25 dicembre 2018   Orari biglietteria   lunedì h.10-17 (ad eccezione dei giorni in cui è prevista la rappresentazione fino alle ore 21.30); dal martedì al -sabato h.10-21.30; domenica h. 14-19       Il Teatro Vascello si trova nello splendido quartiere di Monteverde vicino al Gianicolo sopra a Trastevere a Roma, con i suoi 350 posti, la platea a gradinata e il palcoscenico alla greca permette un'ottima visibilità da ogni postazione.  

BELEN MAYA, STAGE DI FLAMENCO A ROMA, IALS, A GENNAIO

  In occasione del Festival di Flamenco 2019, che si svolgerà a Roma negli spazi del Parco della Musica dal 10 al 20 gennaio, Algeciras Flamenco, associazione culturale e gruppo di musica e danza flamenca, presenta uno stage d'eccezione con la danzatrice   Belèn Maya, tra le protagoniste di questa edizione del Festival romano. La balaidora sarà infatti in scena   all'Auditorium Parco della Musica venerdì 11 gennaio con lo spettacolo "Dejà vu". Belén Maya García, tra le ballerine di flamenco più innovatrici del panorama spagnolo, nasce per caso a New York nel 1966 durante uno dei tour dei suoi genitori, i ballerini Mario Maya e Carmen Mora . L’artista inizia a danzare   sin dalla tenera età  ( danza classica, indù e contemporanea in Italia, Germania e Inghilterra), entra  nel Balletto Nazionale Spagnolo e   si unìsce poi  alla compagnia di Mario Maya, suo padre. Fonda  una  propria compagnia, con la quale va  in  tour internazionali    fino a diventare parte dell'Andalusia Dance Company .Nel 1997, crea una compagnia con la cantante catalana Mayte Martín , con la quale condivide lo spettacolo dell’Auditoium, e  procede in una carreira di grande successo tra spettacoli di valore e riconoscimenti, mettendo il luce la tradizione e la modernità della danza flamenca.   Lo stage, una occasione imperdibile,  si svolgerà presso lo IALS (Roma, via Fracassini 60)  sabato 12 e domenica 13 gennaio con i seguenti orari: sabato,15.30-16.30 Bata de Cola,17.00-18.30 Guajira (Intermedio),18.30-20.00 Seguiriya (Avanzato). La domenica 10.00-11.00 Bata de Cola ;11.30-13.00 Guajira (Intermedio);13.00-14.30 Seguiriya (Avanzato).La prenotazione è  obbligatoria (posti limitati).Sono previsti sconti per gruppi superiori a  6 persone e insegnanti.   Informazioni e prenotazioni  stage Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

IN QUESTO NUMERO...

On line il nuovo  numero targato  dicembre  2018 - gennaio 2019 di ballareviaggiando.it che ci conduce tra suoni e ritmi del mondo attraverso un viaggio dai tanti colori. Si comincia in Home Page ripercorrendo i  paesi musicali  illustrati  nella trasmissione  Ballareviaggiando su RadioDanza, frutto di una collaborazione tra la nostra rivista web e "la radio che balla". Dal Brasile all'Argentina, dall'Egitto alla Russia, alla scoperta di stili di ballo e curiosità con l'intervento di ospiti esperti. Le trasmissioni riprenderanno a gennaio 2019.   B&V alza, poi,  il sipario sulla nuova edizione di Danzainfiera a Firenze, in programma dal 21 al 24 febbraio 2019 alla Fortezza da Basso di Firenze, che porta il vento della danza nel capoluogo toscano, in tutte le sue sfaccettature, generi e stili, e tante storie. E un grande evento, a dicembre,  da ricordare, i festeggiamenti con un grande spettacolo a Napoli, dei venti anni di Taranta Power con Eugenio Bennato. In Paesindanza focus Serbia: in questa terra, oggi  destinazione turistica di notevole interesse, l'integrità culturale punta molto sui balli e sulle musiche popolari, oltre che sulla capitale Belgrado e sulle testimonianze dei fasti della Roma imperiale. Protagonista delle danze tradizionali è il Kolo, che grazie alla sua vivacità è sempre tra i vincitori dei festival internazionali di balli popolari. Per Protagonisti l'incontro con Melissa Mattiussi, danzaterapeuta e danzatrice professionista, che ha  trasformato la sua passione per la danza in una mission: riportare a sorridere Corpo-Mente-Spirito delle Donne di ogni età con il  suo metodo MEL SYSTEM (Movimento - Energia - Leggerezza). Dalla danza classica  all'hip-hop e break dance, dal teatro danza al  flamenco, dall'ideazione  del   percorso di Gipsy Fusion Dance,  dalla danzaterapia,  filosofie orientali quali Buddismo e Zen alla  scelta vegana, questo il percorso di Melissa. Manfredi Gelmetti,   ballerino di flamenco, attore e regista, ci racconta la genesi del suo spettacolo "Callas Te Quiero- La Lirica incontra il Flamenco", che ha  debuttato in prima nazionale lunedì 10 dicembre  al Teatro Quirino di Roma. Un progetto artistico intenso  e originale che nasce  dal profondo amore per la lirica di Manfredi Gelmetti e dalla capacità dell'artista di leggere l'universo femminile attraverso le arti. In Eventi il primo appuntamento dell'anno  con il Festival di Danza Spagnola e flamenco, al Parco della musica di Roma , dal 10 al 20 gennaio : una grande  vetrina per mostrare  la sfaccettata attualità della danza spagnola sperimentale e del flamenco in tutte le sue varianti. Ai primi dell'anno entra nel vivo  anche la stagione  de La Filarmonica romana con oltre 50 appuntamenti con grandi solisti, talentiemergenti, e  danza  naturalmente. Momento clou la IX edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma, in collaborazione con il Teatro Olimpico. Tante le novità in calendario, fra cui spicca la prima mondiale di “Alice” dei Momix.   Per Musica e Danze Popolari, Nemi, borgo incantato nel cuore dei Castelli Romani,  ha  incontrato  il Natale – 8, 9 e 16 dicembre- creando una atmosfera di gioia, festa e musica  tra  i suoni delle zampogne,  le  danze popolari, visite guidate fra i vicoli fra note e racconti, musica e balli per tutti in attesa delle festività. L’evento,  promosso dal Comune di Nemi, è organizzato dall' Associazione Culturale Il Flauto Magico,  presidente la danzatrice e docente Ials Francesca Trenta, in collaborazione con Terra Nemorense,   I Passi della  Tradizione&   MeRitmiri Meridione Ritmi e Riti. Nemi in Folk torna a primavera.    E con l'anno nuovo appuntamento al Parco della Musica  con Chiarastella , 4-5 gennaio, un progetto originale di Ambrogio Sparagna, una edizione dal titolo " Come in strada così in cielo"  che presenta delle novità e sorprese rispetto alle passate edizioni. Al via dal 17 novembre fino a giugno 2019 il Festival TarantaLove a Roma, presso il  Pianeta  Sonoro:   "il meglio del Salento"   con i protagonisti attuali della musica popolare con la   direzione artistica Davide Conte.
Nella rubrica Viaggi tematici legati al ballo, dal 4 all'11 luglio 2019 un tour organizzato da Terra di Danza con due tappe estremamente interessanti: Tallinn, Estonia, per assistere  al Folk Dance Estonian Festival,  4-7 luglio, con la partecipazione di 8000 danzatori,  più  una tappa a San Pietroburgo, la Venezia del nord, con possibilità di assistere  a uno spettacolo di danze russe a teatrValitutda tutto  l'anno  inoltre, la proposta dell'operatore Estland per  un tour in Armenia tra spiritualità e tradizioni, tra danze popolari e musica antica.  E a Tahiti, il Manava Beach Resort & Spa Moorea  propone  serate dedicate alla musica e danza tradizionale polinesiana, molto antica e legata  a riti primordiali che simbolizzano l'unione con la madre terra. Un arricchimento  importante della vacanza. Per Scuole segnaliamo il Sabato in danza de Il Tappeto Volante di Padova: una rassegna di danze popolari etniche attraverso dei pomeriggi dedicati a seminari introduttivi   ad alcune delle danze del mondo più affascinanti: dalla danza indiana alla danza nomade, dalle danze del  nostro sud  alla danza egiziana... Per Musica e Parole, il ricco Natale  del Parco della Musica  di Roma, con una programmazione variegata per tutti i gusti, e la visita di Mogol alla casa museo di Ardea del maestro Franco Califano: un omaggio  in forma di poesia per l'artista scomparso. E fino al  6 gennaio, per chi ama il musical, "Aggiungi un posto a tavola"  al teatro Brancaccio di Roma , una delle più amate commedie musicali italiane che Alessandro Longobardi ha riportato sulle scena in tutto il suo splendore. Con Gianluca Guidi e un cast eccezionale. E ancora tante  news su stage, eventi , festival e  spettacoli,    la ricca sezione Video, curata da Elio Ippolito, e notizie di turismo ( Turismopiù) in attesa di novità per il 2019.... Iniziative: ricordiamo   gli appuntamenti  su richiesta di ballareviaggiando Academy, lezioni di danze popolari italiane per turisti italiani e stranieri di passaggio nella capitale, e congressisti, con la docente, danzatrice e ricercatrice   Francesca Trenta.  Incontri   in locali romani con stage più aperitivo. Per informazioni  e richieste scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ------------------------------- BallareViaggiando è su facebook (Pagina) e su Twitter. Sul gruppo Ballare Viaggiando FB è possibile condividere eventi di danza e musica. I SERVIZI OFFERTI DA BALLAREVIAGGIANDO.IT  ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) ° Si realizzano videoclip e promo  a prezzi competitivi (concerti, spettacoli, saggi fine anno eccetera) °Si realizzano lavori grafici, locandine, folder ecc °Servizio Ufficio Stampa, Servizio Newsletter promozione eventi ° Inserzioni banner per raggiungere un target interessato al tema della danza, musica e del viaggio

012

CONTRO IL FEMMINICIDIO, TANGO SOLIDALE DALLE SCARPE ROSSE A ROMA, VI EDIZIONE

25NOV2018okFotoFlexer_Photo.jpg
Torna  a Roma, Porta San Paolo,  domenica 25 novembre, l'Abbraccio  Solidale del tango, VI edizione  di " TangoSolidale dalle scarpe rosse" contro la violenza sulle donne. Un  incontro con artisti e gente comune  uniti tutti insieme nell' Abbraccio   del Tango , che unisce e propone un gesto di avvicinamento e dialogo contro la solitudine della violenza ...  L'evento è ideato e realizzato per Ass. Culturale TangoEventi con il Patrocinio dell'ATAC, Ambasciata Argentina, e I.I.L.A   da  Fatima  Scialdone, danzatrice e attrice di teatro,  Direttore artistico della Associazione. Ingresso libero, dalle 18,00 alle 22,00

 

Torna  a Roma, Porta San Paolo,  domenica 25 novembre, l'Abbraccio  Solidale del tango, VI edizione  di " TangoSolidale dalle scarpe rosse" contro la violenza sulle donne. Un  incontro con artisti e gente comune  uniti tutti insieme nell' Abbraccio   del Tango, che unisce e propone un gesto di avvicinamento e dialogo contro la solitudine della violenza ... Quest'anno, come l'anno scorso,  l'appuntamento  è simbolicamente dedicato ai bambini ,  vittime del femminicidio ed esposti ad una vita di solitudine e sofferenza.
L'evento è ideato e realizzato per Ass. Culturale TangoEventi con il Patrocinio dell'ATAC, Ambasciata Argentina, e I.I.L.A   da  Fatima  Scialdone, danzatrice e attrice di teatro, e direttore artistico della Associazione. L'iniziativa , che si inserisce  nella giornata internazionale ONU  per l'eliminazione della violenza   contro le donne, propone  con una ronda solidale nella Stazione di Porta S. Paolo - Ostia Lido, ( vicino Piramide) ,una delle stazioni più belle e antiche della Capitale edificata nel 1925. Il programma prende il via alle ore 18,00 con una Milonga Solidale aperta a tutto il pubblico tanguero. Alle ore 19,00 è prevista una Performance di  Tango ideata e interpretata da Fatima Scialdone con il gruppo " Viajeros de Abrazo" e la partecipazione di  alcuni musicisti.  A seguire fino alle 22.00 Tango Libero aperto a tutti sulle selezioni musicali a cura di Emiliano Naticchioni che anche quest'anno ha  confermato  la sua partecipazione.    Le donne sono invitate a indossare scarpette rosse e tutti , sia donne che uomini, a portare una rosa rossa al polso, simbolo ormai consolidato del   messaggio di unione dell' Abbraccio Universale del Tango.

"Come nelle  precedenti edizioni , del 2013 a Piazza del Campidoglio , e 2014 antica Biblioteca Rispoli, 2015/ 2016 Casa Internazionale delle Donne e Stazione di Porta S. Paolo - le parole di Fatima Scialdone- così quest'anno-   invitiamo tutti gli amici tanguèri, maestri, artisti, a partecipare con questo grande gesto dell'Abbraccio , simbolo di Armonia , comprensione, ascolto, fiducia, conforto, pace .. Un tango solidale dalle scarpe rosse , simbolo che unisce le tanguère a tutte le donne che combattono contro la violenza e il femminicidio!Obiettivo è ritrovare nel Tango l'abbraccio , l'ascolto... la fiducia... riconquistare l'armonia e ricominciare a creare un cammino insieme.
Un abbraccio è un gesto primordiale, forte e indispensabile contro la solitudine della violenza... è una promessa di ascolto da parte della coppia, e una riconquista della fiducia... una unione di anime! L'ABBRACCIO UNIVERSALE DEL TANGO, proclamato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2009, è una   espressione sociale e culturale che non conosce confini di terre, di etnie, di posizioni sociali..."

Nelle precedenti edizioni si sono associati a questa iniziativa , creando un evento gemello, altre comunità tangueree di  Los Angeles , Tokyo, Parigi, Milano, Benevento, Pisa
Informazioni
Dir. Artistico TangoEventi   Fatima Scialdone 339 8209385

 
lavorincorso  .png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'-VACANZE DI NATALE, IL TREND E' POSITIVO
Immagine

  Secondo l’Osservatorio ASTOI Confindustria Viaggi, dove confluisce il 90% dei protagonisti del turismo organizzato in Italia,  il quadro  relativo alle prenotazioni di viaggi Natale e...
4WINDS SCEGLIE L’AVVENTURA E L’ALTO PROFILO
Immagine

    Il tour operator 4Winds di Roma  taglia il traguardo dei 51 anni di attività  e si prepara al 2019 forte dei buoni risultati del 2018, “un incremento del 10%, grazie alle nostre...