• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

IN QUESTO NUMERO...

On line il nuovo  numero targato  dicembre  2018 - gennaio 2019 di ballareviaggiando.it che ci conduce tra suoni e ritmi del mondo attraverso un viaggio dai tanti colori. Si comincia in Home Page ripercorrendo i  paesi musicali  illustrati  nella trasmissione  Ballareviaggiando su RadioDanza, frutto di una collaborazione tra la nostra rivista web e "la radio che balla". Dal Brasile all'Argentina, dall'Egitto alla Russia, alla scoperta di stili di ballo e curiosità con l'intervento di ospiti esperti. Le trasmissioni riprenderanno a gennaio 2019.   B&V alza, poi,  il sipario sulla nuova edizione di Danzainfiera a Firenze, in programma dal 21 al 24 febbraio 2019 alla Fortezza da Basso di Firenze, che porta il vento della danza nel capoluogo toscano, in tutte le sue sfaccettature, generi e stili, e tante storie. E un grande evento, a dicembre,  da ricordare, i festeggiamenti con un grande spettacolo a Napoli, dei venti anni di Taranta Power con Eugenio Bennato. In Paesindanza focus Serbia: in questa terra, oggi  destinazione turistica di notevole interesse, l'integrità culturale punta molto sui balli e sulle musiche popolari, oltre che sulla capitale Belgrado e sulle testimonianze dei fasti della Roma imperiale. Protagonista delle danze tradizionali è il Kolo, che grazie alla sua vivacità è sempre tra i vincitori dei festival internazionali di balli popolari. Per Protagonisti l'incontro con Melissa Mattiussi, danzaterapeuta e danzatrice professionista, che ha  trasformato la sua passione per la danza in una mission: riportare a sorridere Corpo-Mente-Spirito delle Donne di ogni età con il  suo metodo MEL SYSTEM (Movimento - Energia - Leggerezza). Dalla danza classica  all'hip-hop e break dance, dal teatro danza al  flamenco, dall'ideazione  del   percorso di Gipsy Fusion Dance,  dalla danzaterapia,  filosofie orientali quali Buddismo e Zen alla  scelta vegana, questo il percorso di Melissa. Manfredi Gelmetti,   ballerino di flamenco, attore e regista, ci racconta la genesi del suo spettacolo "Callas Te Quiero- La Lirica incontra il Flamenco", che ha  debuttato in prima nazionale lunedì 10 dicembre  al Teatro Quirino di Roma. Un progetto artistico intenso  e originale che nasce  dal profondo amore per la lirica di Manfredi Gelmetti e dalla capacità dell'artista di leggere l'universo femminile attraverso le arti. In Eventi il primo appuntamento dell'anno  con il Festival di Danza Spagnola e flamenco, al Parco della musica di Roma , dal 10 al 20 gennaio : una grande  vetrina per mostrare  la sfaccettata attualità della danza spagnola sperimentale e del flamenco in tutte le sue varianti. Ai primi dell'anno entra nel vivo  anche la stagione  de La Filarmonica romana con oltre 50 appuntamenti con grandi solisti, talentiemergenti, e  danza  naturalmente. Momento clou la IX edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma, in collaborazione con il Teatro Olimpico. Tante le novità in calendario, fra cui spicca la prima mondiale di “Alice” dei Momix.   Per Musica e Danze Popolari, Nemi, borgo incantato nel cuore dei Castelli Romani,  ha  incontrato  il Natale – 8, 9 e 16 dicembre- creando una atmosfera di gioia, festa e musica  tra  i suoni delle zampogne,  le  danze popolari, visite guidate fra i vicoli fra note e racconti, musica e balli per tutti in attesa delle festività. L’evento,  promosso dal Comune di Nemi, è organizzato dall' Associazione Culturale Il Flauto Magico,  presidente la danzatrice e docente Ials Francesca Trenta, in collaborazione con Terra Nemorense,   I Passi della  Tradizione&   MeRitmiri Meridione Ritmi e Riti. Nemi in Folk torna a primavera.    E con l'anno nuovo appuntamento al Parco della Musica  con Chiarastella , 4-5 gennaio, un progetto originale di Ambrogio Sparagna, una edizione dal titolo " Come in strada così in cielo"  che presenta delle novità e sorprese rispetto alle passate edizioni. Al via dal 17 novembre fino a giugno 2019 il Festival TarantaLove a Roma, presso il  Pianeta  Sonoro:   "il meglio del Salento"   con i protagonisti attuali della musica popolare con la   direzione artistica Davide Conte.
Nella rubrica Viaggi tematici legati al ballo, dal 4 all'11 luglio 2019 un tour organizzato da Terra di Danza con due tappe estremamente interessanti: Tallinn, Estonia, per assistere  al Folk Dance Estonian Festival,  4-7 luglio, con la partecipazione di 8000 danzatori,  più  una tappa a San Pietroburgo, la Venezia del nord, con possibilità di assistere  a uno spettacolo di danze russe a teatrValitutda tutto  l'anno  inoltre, la proposta dell'operatore Estland per  un tour in Armenia tra spiritualità e tradizioni, tra danze popolari e musica antica.  E a Tahiti, il Manava Beach Resort & Spa Moorea  propone  serate dedicate alla musica e danza tradizionale polinesiana, molto antica e legata  a riti primordiali che simbolizzano l'unione con la madre terra. Un arricchimento  importante della vacanza. Per Scuole segnaliamo il Sabato in danza de Il Tappeto Volante di Padova: una rassegna di danze popolari etniche attraverso dei pomeriggi dedicati a seminari introduttivi   ad alcune delle danze del mondo più affascinanti: dalla danza indiana alla danza nomade, dalle danze del  nostro sud  alla danza egiziana... Per Musica e Parole, il ricco Natale  del Parco della Musica  di Roma, con una programmazione variegata per tutti i gusti, e la visita di Mogol alla casa museo di Ardea del maestro Franco Califano: un omaggio  in forma di poesia per l'artista scomparso. E fino al  6 gennaio, per chi ama il musical, "Aggiungi un posto a tavola"  al teatro Brancaccio di Roma , una delle più amate commedie musicali italiane che Alessandro Longobardi ha riportato sulle scena in tutto il suo splendore. Con Gianluca Guidi e un cast eccezionale. E ancora tante  news su stage, eventi , festival e  spettacoli,    la ricca sezione Video, curata da Elio Ippolito, e notizie di turismo ( Turismopiù) in attesa di novità per il 2019.... Iniziative: ricordiamo   gli appuntamenti  su richiesta di ballareviaggiando Academy, lezioni di danze popolari italiane per turisti italiani e stranieri di passaggio nella capitale, e congressisti, con la docente, danzatrice e ricercatrice   Francesca Trenta.  Incontri   in locali romani con stage più aperitivo. Per informazioni  e richieste scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ------------------------------- BallareViaggiando è su facebook (Pagina) e su Twitter. Sul gruppo Ballare Viaggiando FB è possibile condividere eventi di danza e musica. I SERVIZI OFFERTI DA BALLAREVIAGGIANDO.IT  ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) ° Si realizzano videoclip e promo  a prezzi competitivi (concerti, spettacoli, saggi fine anno eccetera) °Si realizzano lavori grafici, locandine, folder ecc °Servizio Ufficio Stampa, Servizio Newsletter promozione eventi ° Inserzioni banner per raggiungere un target interessato al tema della danza, musica e del viaggio

LO SCHIACCIANOCI DI MAX VOLPINI IN VERSIONE METROPOLITANA A ROMA.TEATRO VASCELLO DAL 18 DICEMBRE

  Per la stagione 2017/2018, il Balletto di Roma produce una nuova versione de Lo Schiaccianoci, balletto simbolo della tradizione natalizia, a firma di Massimiliano Volpini,in scena al Tetro Vascello di Roma dal 18 al 31 dicembre. La rilettura del coreografo ribalta l'ambientazione originale del primo atto, sostituendo all'enorme casa borghese in festa la strada di un'immaginaria periferia metropolitana: qui, abitanti senzatetto e ribelli senza fortuna vivono come comunità di invisibili, adattandosi agli stenti della quotidianità e agli scarti della città. Un muro imponente separa due strati di società, chiudendo fisicamente e idealmente una fetta d'umanità disagiata in un angolo di vita separata e nascosta. Due giovani temerari tenteranno il grande salto oltre il muro e affronteranno bande di uomini oscuri, vigilanti di rivoluzionari fermenti. La 'battaglia dei topi' del tradizionale Schiaccianoci si trasformerà in un cruento scontro di strada il cui esito sarà la fuga di Schiaccianoci e la salvezza di Clara. Dall'altra parte del muro la coppia di avventurosi scoprirà un nuovo mondo che ai loro occhi si illuminerà dei colori dello stupore e della magia. Il secondo atto riaggancia ambientazioni e personaggi della tradizione, in un viaggio tra le danze del mondo e personaggi bizzarri: un incanto che cancellerà per un attimo gli incubi grigi di una vita nell'ombra. La magia non durerà tuttavia per sempre e sul finale Clara tornerà ad osservare il muro della sua prigionia con la nuova consapevolezza di un'impossibile liberazione: dall'altra parte continueranno a vivere gli invisibili, estranei al suo nuovo mondo come pezzi mancanti di un'umanità irrisolta.
Sulle note di Pëtr Il'ič Čajkovskij, Massimiliano Volpini porta in scena una nuova lettura del classico natalizio e invita lo spettatore ad osservare la fiaba da una nuova prospettiva che, pur nella conservazione del binomio realtà/sogno, scopre i risvolti terreni e umani di una società contemporanea. Balletto di Roma LO SCHIACCIANOCI
ideazione e coreografia Massimiliano Volpini
musiche Pëtr Il'ič Čajkovskij
scene e costumi Erika Carretta
lighting design Emanuele De Maria
con i danzatori del Balletto di Roma Speciale Capodanno: € 75,00 prezzo per capodanno posto unico Comprensivo di spettacolo Lo Schiaccianoci e a seguire
ore 23.00 : polenta con sugo rosso o bianco (a scelta)
crudités di Natale (finocchi, olive, arance e semi di melograno)
Pane, pizza scrocchiarella, cubetti di parmigiano, cubetti di salumi e mortadella
frutta di stagione, acqua, 
vino rosso e per la mezzanotte:
panettone/pandoro, torrone e dolcetti
spumante
acqua, coca-cola e aranciata 
e come da tradizione un assaggio di lenticchie   info 065898031 – 065881021  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. TEATRO VASCELLO Via Giacinto Carini, 78 – 00152 Roma Tel. 06.5881021/06.5898031 www.teatrovascello.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   Spettacoli: dal 18 al 31 dicembre 2018, dal martedì al sabato h21,00 domenica h18,00, riposo 24-25 dicembre 2018 Orari biglietteria lunedì h.10-17 (ad eccezione dei giorni in cui è prevista la rappresentazione fino alle ore 21.30); dal martedì al -sabato h.10-21.30; domenica h. 14-19   Il Teatro Vascello si trova nello splendido quartiere di Monteverde vicino al Gianicolo sopra a Trastevere a Roma, con i suoi 350 posti, la platea a gradinata e il palcoscenico alla greca permette un'ottima visibilità da ogni postazione.  

TORNA DANZARE LA TERRA,1-5 GENNAIO, CORSANO

Torna come ogni anno  il  laboratorio residenziale DANZARE LA TERRA, ideato da Tarantarte , con la direzione artistica di Maristella Martella,che si svolgera dall'1 al 5 gennaio a Corsano, Lecce, presso i locali del Lug "Ex Macello",   dedicato allo studio delle danze rituali del sud Italia.   La residenza è un'occasione di interazione e valorizzazione della cultura locale, un' esperienza umana e artistica che vede gli operatori rapportarsi con le strutture del territorio e i partecipanti a contatto con i luoghi e la gente che li abita. Il programma di quest'anno, oltre a prevedere i laboratori sulla pizzica pizzica e le altre tarantelle del sud Italia condotti dalle insegnanti di Tarantarte e gli atelier di teatro danza con MARISTELLA MARTELLA, ospiterà il ricercatore e danzatore salentino DAVIDE MONACO e da Parigi il danzatore GILLES COULLET cha ha già collaborato con la Compagnia Tarantarte per lo spettacolo Taràn- Tarante d'amore di lotta di euforia di Trance. Questa edizione di Danzare la Terra è dunque  declinata al maschile. Gli  ospiti condurranno rispettivamente degli approfondimenti sulla danza tradizionale / danza scherma e su "Le Corps Sauvage".Durante i laboratori coreografici, gli allievi saranno accompagnati nella creazione della performance finale che si terrà il 5 Gennaio 2019 presso Palazzo Gallone a Tricase (Le), durante una serata sarà aperta al pubblico. ATTIVITÀ PROPOSTE • Laboratorio di danze popolari del sud Italia con le insegnanti: Laura De Ronzo e Manuela Rorro • Laboratori danza tradizionale maschile e accenni sulla scherma salentina con Davide Monaco • Laboratorio di danza e coreografia “Taranta Atelier” con Maristella Martella • Laboratorio di danza e coreografia con Gilles Coullet: “Le Corps Sauvage" • Laboratori di tamburello (su richiesta) • Festa - Laboratorio natalizio per bambini • Performance finale con i partecipanti della residenza • Proiezioni di film, fiction e documentari sulle culture popolari e la danza contemporanea a cura di Saietta Film • Grazie alla collaborazione con l'associazione Liquid Farm, saranno ospiti di questa edizione della residenza, influencer e youtubers provenienti dall'estero che parteciperanno alle attività e racconteranno la loro esperienza culturale attraverso i canali social e i media.
PER INFO SU COSTI E ISCRIZIONI mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.tarantarte.it tel: +39 0833 1934322 mob: +39 349 2561471 (Laura) www.maristellamartella.it
In collaborazione con il Comune di Corsano e Comune di Tricase DANZARE LA TERRA Danza - Cinema - Spettacolo - Narrazioni Laboratorio residenziale XIV edizione 1 - 5 Gennaio 2019 Corsano - Tricase – Salento Direzione Artistica: Maristella Martella Insegnanti: Maristella Martella, Manuela Rorro, Laura De Ronzo ospiti : Davide Monaco e la Compagnia di Scherma Salentina, Gilles Coullet    

012

PARCO DELLA MUSICA,DANZA SPAGNOLA E FLAMENCO IN FESTIVAL


La danza spagnola e la sua massima espressione, il Flamenco, sono le protagoniste del nuovo festival prodotto dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Roger Salas e la consulenza di David Lopez, realizzato con il sostegno del Ministerio Educaciòn, Cultura y Deporte de España – Instituto Nacional de las Artes Escénicas y la Música (INAEM) e la collaborazione dell’Ambasciata di Spagna e dell’Istituto Cervantes. Dall’8 fino al 16 gennaio l’Auditorium Parco della Musica ospiterà alcuni dei nuovi eredi della grande tradizione flamenca  in cinque date uniche

 

 

 

Sperimentazione, creatività, innovazione, contemporaneità e radici. Questi i driver del nuovo Festival di danza spagnola e flamenco che sbarca nella Capitale all'inizio del 2018,  prodotto dalla Fondazione Musica per Roma con la direzione artistica di Roger Salas e la consulenza di David Lopez, realizzato con il sostegno del Ministerio Educaciòn, Cultura y Deporte de España – Instituto Nacional de las Artes Escénicas y la Música (INAEM) e la collaborazione dell’Ambasciata di Spagna e dell’Istituto Cervantes. Dall’8 fino al 16 gennaio l’Auditorium Parco della Musica ospiterà alcuni dei nuovi eredi della grande tradizione flamenca  in cinque date uniche in prima assoluta nazionale, occasione imperdibile per gli amanti della danza contemporanea e della musica spagnola per seguire gli sviluppi contemporanei di questa antica forma d’arte coreutica.


I danzatori e coreografi Patricia Guerrero, Rafael Campallo, Manuel Liñán, la compagnia Nova Galega de Danza e il pianista Alfonso Aroca sono i protagonisti di questa prima edizione che si presenta poliedrica e sperimentale, e che punta ad offrire al pubblico romano una nuova esperienza estetica e formale. La mostra “De pies y manos” sarà allestita dal 18 dicembre e per tutto il periodo del Festival nel Foyer Petrassi e sarà l’occasione per i visitatori di assumere il punto di vista del fotografo Jesús Castañar, che riesce con i scuoi scatti a restituire alla danza spagnola la sua identità estetica concreta,mettendo in scena la sua " filosofia della danza".

"Per questo lavoro- racconta Jesús Castañar- ho potuto contare sulla collaborazione di un vasto numero di esponenti di spicco della danza spagnola e del ballo flamenco che si sono pazientemente prestati a posare e a muoversi sul palco o su un set appositamente allestito. In queste foto non c’è nulla di casuale e le pose rimandano al rigore di una tradizione estetica peculiare. I ballerini che ho ritratto sono i migliori del loro tempo, ma conservare l’anonimato di coloro che hanno posato per me è stata fin dall’inizio un’esplicita scelta: l’intento era quello di andare oltre l’identità per dar risalto al contenuto plastico delle foto, far emergere la forza e la bellezza del ballo flamenco, tradurre in immagini ciò che i maestri trasmettono ai propri discepoli e i vecchi ballerini ai giovani talenti che ne continueranno il prezioso lavoro. In queste immagini si respira l’essenza filosofica del ballo flamenco, l’anima di un’arte che si conserverà per sempre nonostante i profondi cambiamenti che si succedono nel teatro contemporaneo.»


Salas: un programma sorprendente e attuale


“L’appuntamento con il Festival di danza spagnola e flamenca – dichiara Roger Salas, direttore artistico del Festival -  ha lo scopo di rinnovare l’evento proponendo al pubblico romano un programma sorprendente e sintetico, ancorato all’attualità, che riunisce gli spettacoli di una potente generazione di coreografi, musicisti e artisti che hanno già dimostrato di possedere una voce personale, uno stile distintivo e personalità ben identificabili, e godono per questo di una fama meritata. Le definizioni generiche di danza spagnola e flamenco raggruppano molteplici forme di canto e ballo che oggi vengono sperimentalmente combinate con il teatro d’avanguardia per dar vita a una delle espressioni artistiche più dinamiche del XXI secolo. Ad animare il programma del festival è proprio questa filosofia creativa".



"La danza spagnola e il balletto flamenco- ancora il direttore artistico- stanno cambiando e attraversano un momento cruciale di sviluppo estetico e formale. Oltre a prodotti di impronta tradizionale, sia nell’ambito della musica che del ballo, il nostro festival propone eventi decisamente all’avanguardia, ma dalle radici sempre ben connesse alla vera cultura della danza. Giungeranno a Roma ballerini e coreografi provenienti da ogni angolo della penisola iberica. Galiziani, andalusi, catalani, madrileni... offriranno la visione d’insieme di un panorama vasto e articolato, ricco di qualità e maestria.Il programma che ho concepito in collaborazione con David López guarda con attenzione al tentativo di innovare il grande patrimonio storico in cui brillavano Pilar López, Mariemma, il grande Antonio Ruiz Soler, Manuela Vargas e Antonio Gades, tutte figure amate e applaudite dal pubblico italiano".


"Gli attuali artisti spagnoli-conclude- sono gli eredi diretti di quella storia.L’intensità e l’energia virile del sivigliano Rafael Campallo; l’evocazione della figura arcaica della ballerina-bailaora nel talento di Patricia Guerrero; le inquietudini sociali e la proposta senza frontiere fra i generi di Manuel Liñán, il maturo e rigoroso lavoro di integrazione del folklore celtico con il flamenco e la danza contemporanea della Nova Galega de Danza e, infine, il piano colto e dalle risonanze ancestrali di Alfonso Aroca, una musica che non poteva mancare, sia per il suo simbolismo che per la sua bellezza. E sulle pareti dell’Auditorium, le fotografie artistiche di Castañar, una stilizzata memoria visiva che rimanda alla scarna poesia dell’arte coreutica spagnola.” L'evento è stato presentato presso l'Ambasciata Spagnola a Roma .


Foto Juan Conca e Jesus  Castanar


PROGRAMMA


Lunedì 8

Sala Petrassi ore 21

Patricia Guerrero

Catedral


Martedì 9

Sala Petrassi ore 21

Rafael Campallo

Sin Renuncia


Venerdì 12

Sala Petrassi ore 21

Nova Galega de Danza

Son


Lunedì 15

Sala Petrassi ore 21

Alfonso Aroca

Orilla del mundo


Martedì 16

Sala Petrassi ore 21

Manuel Liñán

Reversible


Foyer Petrassi

Dal 18 dicembre 2017 al 16 gennaio 2018

Mostra fotografdi Jesús Castañar

De Pies y Manos

 

 

www.auditorium.com

 
lavorincorso  .png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

4WINDS SCEGLIE L’AVVENTURA E L’ALTO PROFILO
Immagine

    Il tour operator 4Winds di Roma  taglia il traguardo dei 51 anni di attività  e si prepara al 2019 forte dei buoni risultati del 2018, “un incremento del 10%, grazie alle nostre...
TURISMOPIU'-TOUR LETTERARIO NELLA NAPOLI " GENIALE" CON CITY SIGHSEEING NAPOLI
Immagine

  Da sabato 8 dicembre e tutti i sabato alle 10.30 il City Sightseeing Napoli si trasformerà in un bibliobus e prenderà il via “Napoli città geniale” il primo tour letterario a bordo del...