• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

HIP HOP, BREAK DANCE E RAP, DAGLI STATI UNITI ALL'ITALIA

    Un libro, una analisi stringata, un vero e proprio saggio su un fenomeno quanto mai vasto, di ampia diffusione territoriale, e ricco di sfaccettature:  "Walk this way- La subcultura Hip hop dagli Stati Uniti all’Italia” di Simone Nigrisoli ( Fare Mondi, Europa Edizioni). Nessun genere musicale- si legge nella introduzione - è mai riuscito a creare così tanta arte e cultura al di fuori del suo contesto, come ha fatto il rap. Questo è stato possibile grazie al fatto che la musica rap affonda le sue radici in una formidabile "subcultura", nata a New York agli inizi degli anni Settanta e poi diffusasi in tutto il mondo dalla metà degli anni Ottanta in poi”. Il libro di Nigrisoli mette in luce gli aspetti e i processi che hanno portato l'Hip Hop a rappresentare uno dei movimenti musicali (e non solo) più interessanti degli ultimi quarant'anni. Dai suoi primi passi, mossi nei sobborghi delle metropoli americane, fino al suo approdo in Europa e in gran parte del mondo: i suoi “ caratteri universali”, il suo spirito, il suo rapporto con la moda,  con il potere,  le bande e i gruppi, le caratteristiche locali.  Moltissime le pagine dedicate  all’hip hop italiano e al rap, alla sua diffusione e mutazione. “ Il movimento hip hop italiano –spiega l'autore- si è appropriato della subcultura originale nata negli Stati Uniti ricodificando il modello. In Italia come in Europa, la prima grande onda Hip Hop si ripercosse intorno al 1982, dopo il successo di alc.uni film americani sull’arte della breakdance..negli anni successivi si diffuse anche il tipo di musica che accompagnava tale forma di ballo e man mano si svilupparono anche le tecniche recitative oggi note a tutti come rap.....La breakdance fu quindi la prima forma d’arte a prendere piede nel nostro paese...” . Il volume  contiene   anche  interviste esclusive a Ice One, Assalti Frontali e Rula. L’autore, Simone Nigrisoli, è un giornalista pubblicista, scrittore e fotografo.  

TUTTOFLAMENCO A DANZAINFIERA 2019

  Danzainfiera 2019: tutto il flamenco che puoi sperimentare! Costruisci con noi la tua #storiadidanza   STAGE E WORKSHOP FLAMENCO Sabato 23 febbraio 2019 ore 13:45 e 15 domenica 24 febbraio 2019 ore 17:30 e 18:45 | Pad. Rondino   4 stage di flamenco livello principianti e intermedio tenuti dal grande danzatore e coreografo Juan José Jaen Arroyo, detto “El Junco”         LABORATORIO COREOGRAFICO Domenica 24 febbraio 2019 ore 10 | Pad. Rondino   Laboratorio coreografico finalizzato al lavoro in “tablao” tenuto dal grande danzatore e coreografo Juan José Jaen Arroyo, detto “El Junco”  
    FLAMENCOINFIERA Sabato 23 e domenica 24 febbraio 2019 dalle 13,45 Pad. La Ronda e Rondino
Un'intera programmazione dedicata al Flamenco con 4 stage differenziati per palos e livello di studio, un laboratorio coreografico riservato a insegnanti e livelli avanzati e finalizzato al lavoro in tablao e una Rassegna coreografica non competitiva aperta alle scuole di Flamenco dal titolo "Entre dos Aguas" che vuole presentare il flamenco come ponte tra culture, aperta a coreografie sia di "fusione" che di "flamenco puro" in onore al popolo gitano.
Rimani aggiornato sul programma di Danzainfiera 2019! Scopri le novità seguendo l'evento su tutti i social e sul sito ufficiale: danzainfiera.it    

DIF 2019,AL CENTRO L'AMORE. COPPIE NELLA DANZA E NELLA VITA

  Quante coppie famose sono nate a passo di danza? Alcune storie illustri le hanno raccontate i protagonisti negli appassionanti incontri dedicati al pubblico a Danzaifiera. Il più grande appuntamento internazionale con la danza, in programma dal 21 al 24 febbraio 2019 a Firenze, oltre a proporre lezioni, stage e workshop, incontri ed occasioni di perfezionamento per allievi ed insegnanti, punta quest'anno sulle#storiedidanza. E cos'è Romeo e Giulietta se non la prima di queste grandi storie? Sul palcoscenico si incontrano sguardi carichi di adrenalina, in quei pochi istanti in cui la tecnica si mescola al talento e si affida alle capacità del partner c'è gran parte di quel rapporto che spesso va oltre la stima e la fiducia creando legami intensi e profondi. Ospiti di Danzainfiera 2019 due indimenticabili Giuliette che incontreranno i fan e terranno due stage di classico. La prima è Evgenia Obraztsova, classe 1984, già allieva della Scuola di danza Vaganova, prima ballerina del Teatro Bolshoi di Mosca. E' la più giovane ballerina della storia del Mariinsky che interpreta il ruolo di Giulietta e la giovane di Verona diventa uno dei suoi personaggi preferiti. L'altra è Lucia Lacarra, nata a San Sebastián, in Spagna, già al Ballet National de Marseille sotto la direzione di Roland Petit, diventa la Principal Dancer del San Francisco Ballet. Oggi è una delle più apprezzate ballerine a livello internazionale ed è direttore artistico del Victor Ullate Ballet di Madrid. L'incontro con il compagno Marlon Dino, talentuoso ballerino di Tirana, avviene danzando. Marlon ricorda in una recente intervista: “Abbiamo ballato insieme in tanti spettacoli tra i quali "Romeo e Giulietta". Lucia è artista nell'anima. Ballare insieme mi ha aiutato nella qualità della mia carriera. Ognuno di noi ha dato qualcosa all'altro, diventando una coppia in scena con una cieca fiducia”. La messa in scena del capolavoro di William Shakespeare  è una pozione d'amore che propizia spesso unioni sentimentali tra grandi ballerini. Tra le stelle ospiti nelle passate edizioni di Danzainfiera ricordiamo un'altra splendida Giulietta, Dorothée Gilbert, étoile dell'Opera di Parigi, sposata con Alessio Carbone, anche lui primo ballerino della storica compagnia francese. Indimenticabili anche Iana Salenko e Marian Walter, entrambi primi ballerini allo StaatballeTT di Berlino: coppia sul palco e nella vita che l'anno scorso ha deliziato gli spettatori con un passo a due tratto dal Pipistrellodi Roland Petit. Un'altra stupenda Giulietta amata dai giovanissimi è Anbeta Toromani, habitué di Danzainfiera. La prima ballerina del Teatro dell'Opera di Tirana, conosciuta dal pubblico italiano per la partecipazione ad “Amici”, ha interpretato Giulietta in varie rappresentazioni dall'Opera di Bratislava al San Carlo di Napoli. La scintilla per lei scatta proprio ballando Romeo e Giulietta con Alessandro Macario, primo ballerino ospite del Teatro San Carlo di Napoli. Ed ancora, tra gli ospiti più recenti di Danzainfiera, ricordiamo Federico Bonelli, principal del Royal Ballet di Londra che ha conosciuto sulle punte la moglie Hikaru Kobayashi, prima solista della compagnia di danza inglese. Ma la storia della danza contiene tanti piccoli grandi romanzi, come l'unione vissuta nella sfida e nella passione tra Rudolf Nureyev ed Erik Bruhn. Incontratisi negli anni '60 da colleghi e rivali, i due straordinari protagonisti della danza mondiale vissero una storia che merita un posto nella drammaturgia moderna. Quali saranno i nuovi amori che nasceranno a Danzainfiera 2019?   Per essere sempre aggiornati sul programma DIF2019: facebook.com/danzainfiera Danzainfiera 2019:21/24 febbraio 2019, Firenze - Fortezza da Basso | Info: 0574 575618 -www.danzainfiera.it -

012

DIF 2018,TENDENZE E NOVITA'. PER TUTTI

 

Cos'è che fa riunire i ballerini e gli appassionati di danza di tutto il mondo a Firenze, in occasione di Danzainfiera, ancora dopo dodici edizioni? È lo stupore, la meraviglia, la capacità di dire WOW! davanti a una manifestazione che è sempre originale, che ti fa toccare e sperimentare tutte le novità del settore e provare tutte le discipline, anche quelle inedite. Dal 22 al 25 febbraio alla Fortezza da Basso di Firenze. Ballareviaggiando  tra i web partner della manifestazione

 

In coppia? Zouk! In dolce attesa? Danza in gravidanza!Single? Fantasy Burlesque! L'evento di danza più importante a livello internazionale torna alla Fortezza da Basso di Firenze dal 22 al 25 febbraio 2018 con nuove tendenze dedicate a ogni tipo di pubblico: giovanissimi e meno giovani, donne in attesa e baby ballerini. Danzainfiera, come sempre, sarà anche laboratorio sperimentale per provare le più interessanti novità del settore oppure per presentare al pubblico italiano discipline che all’estero stanno già spopolando. Piacciono sempre di più le forme ibride di danza perché sono divertenti e alla portata di tutti.

Il nuovo ballo di coppia? È lo Zouk

Si chiama Zouk il nuovo ballo di coppia di origine brasiliana che deriva dalla lambada e che sarà tra le principali novità presenti a Danzainfiera 2018. Ideale anche per chi non sa ballare i balli caraibici, visto che non ha regole precise, e per i giovanissimi che già ballano la danza moderna e vogliono cimentarsi in questo nuovo ballo di coppia.

 

Danzare con il proprio bambino, anche in pancia

La Danza orientale arriva a DIF2018 portando una delle ultime tendenze che riguarda il mondo delle mamme. I suoi movimenti sinuosi rafforzeranno il rapporto mamma-figlio sia durante la gravidanza, con le lezioni di Danza orientale in gravidanza, sia durante la crescita delle bambine con la Danza Mamma-Figlia.La prima - ideale per le donne in attesa a partire dal quarto mese di gravidanza - oltre a favorire il contatto con il bebè, permette di fortificare il corpo, fa bene alla circolazione, grazie a movimenti continui delle gambe che stimolano il ritorno venoso rallentato dalla crescita del pancione, mobilizza la colonna vertebrale e prepara il pavimento pelvico in funzione del parto.La danza mamma-figlia nasce dall'esigenza delle mamme moderne, super stressate e con poco tempo libero, di unire la necessità di svolgere un po' di attività fisica al pi acere di trascorrere del tempo con i propri figli. È un modo per divertirsi e muoversi insieme, mantenendo l'allegria e i benefici che questo tipo di danza porta al corpo degli adulti ma ancora di più a quello dei bambini

 

Il Burlesque diventa Fantasy


Il Burlesque Contest, l'evento che Danzainfiera dedica al genere vintage nato nell'Inghilterra dell'Ottocento, da quest'anno ospiterà anche la nuova categoria Fantasy. Spazio quindi alla fantasia, al genere horror, tribal e a tutte coloro che hanno voglia di mettersi in gioco nei modi più disparati. E chi ancora non conosce il genere, ma è curioso di scoprire nuovi modi di non prendersi troppo sul serio, potrà trovare a DIF la Burlesque Room con lezioni apertelaboratori tema vintage e la Burlesque Boutique dove trarre ispirazione per i look rétro, con tante idee per il guardaroba.

 

Il nuovo Padiglione dedicato al benessere


Quest'anno, Danzainfiera ha deciso di dare spazio al benessere, alla salute e alla corretta postura di ballerini e non solo. Apre un intero padiglione, la Polveriera,dedicato al benessere olistico, dove tutti i giorni sarà possibile provare metodi di allenamento studiati per valutare eventuali squilibri alle articolazioni e correggere errori di postura, ribilanciando tutto il corpo.Il Metodo BodyCode® ideato da Pino Carbone, che si avvale di molte particolari attrezzature, ha teorie affini a quelle dell’agopuntura, dello yoga, del Qi Gonge del Feng Shui, e gli effetti non si limitano alla massa fisica, ma sono stati riscontrati come ampiamente positivi anche sulla sfera psicologica dell’individuo.Altro metodo è il Flexistretcher®, inventato dalla ballerina americana Rachel Hamrick: si avvale di strumenti elastici e cinghie regolabili che permettono di aumentare la potenzialità del movimento, la forza e la consapevolezza anatomica.Il Training for flexibilty® è una lezione messa a punto dall’insegnante Barbara Felici dove elementi di sbarra a terra, pilates e stretching si fondono per ottenere maggiore mobilità a

rticolare e potenziare la muscolatura.Ispirata ad un’integrazione tra tecniche di arte del movimento tra cui Danza, Yoga e Pilates è la didattica di 19hundred® della coreografa Matilde Demarchi, un nuovo modo per conoscere, scoprire e controllare il corpo in movimento.

Il principio su cui agisce BLACKROLL® è lo scioglimento e l'idratazione della fascia, tessuto connettivo che riveste come una tuta l'intera muscolatura corporea: un allenamento mirato favorisce il rilascio delle tensioni e conduce a migliori prestazioni.Infine, la Dottoressa Annamaria Salzano sarà presente per tenere lezioni di R iequilibrio Posturale per Danzatori®, una metodica finalizzata a migliorare la performance e l’assetto posturale, aiutando anche nella prevenzione dei traumi.

Tutti gli aggiornamenti su    DIF2018:  la  pagina Facebook e il   sito, danzainfiera.it

 

Danzainfiera 2018: 22/25 febbraio 2018, Firenze - Fortezza da Basso

Orari: Giovedì: 15.00–20.00. Venerdì, sabato e domenica: 9.00–20.00

Info0574 575618www.danzainfiera.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ingresso: 15€ 1 giorno / 40€ 4 giorni / 10€ ridotto per bambini 8-12 anni

Gratuito: diversamente abili, bambini sotto gli 8 anni

Gruppi (min. 30 ingressi): 10€ a persona, acquistabili online entro il 9 febbraio 2018

 
foto03.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'-CARNEVALE 2019, IL TRIONFO DI VIAREGGIO. DAL 9 FEBBRAIO AL 5 MARZO
Immagine

  Viareggio, la capitale del Carnevale, festeggia i 146 anni della sua manifestazione   in grande stile con cinque straordinari Corsi Mascherati sui Viali a mare  da sabato 9 febbraio a martedì...
TURISMOPIU'-ROMA, PER ROOM WITH A VIEW 105 UN PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO
Immagine

"Room With a Viev 105", ovvero un concetto esclusivo dell'abitare che si differenzia dagli hotels tradizionali, inaugurata a Roma nell'aprile 2016,ha nuovamente ricevuto il Guest Review Award 9.7 da...