• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

DANZAINFIERA 2019...UNA GRANDE STORIA

  “Dietro ogni passo c'è una grande storia”. Questo il claim di Danzainfiera 2019, in programma dal 21 al 24 febbraio 2019 alla Fortezza da Basso di Firenze, che porta il vento della danza nel capoluogo toscano, tutte le sue sfaccettature , generi e stili, e tante storie. Il più grande appuntamento internazionale con la danza - che da tredici anni propone centinaia di lezioni e audizioni, un'area espositiva con i grandi marchi e un palinsesto di spettacoli, competizioni e incontri con le più importanti stelle della danza – torna con una nuova campagna che mette al centro le #storiedidanza. E sceglie il mezzo dei video per raccontare le vite di chi ama la danza a 360°. Da Nord a Sud d'Italia, ballerini di ogni stile e addetti ai lavori, protagonisti del palcoscenico e del backstage, sono stati filmati, fotografati e intervistati. Se siete curiosi di conoscere tutte le storie, seguite Danzainfiera sul sito e sui social. La danza come terapia Tanti saranno i temi che percorreranno la manifestazione. Tra questi, uno in particolare che farà da filo conduttore: quello della danza come terapia, come strumento che dona forza e coraggio anche a chi è affetto dalla malattia. Danzainfiera da sempre si è dimostrata sensibile a questa tematica e, in questa edizione, ha deciso di darle ancora più spazio raccontando le storie di chi, grazie alla danza, riesce a vivere meglio il proprio disturbo fisico. Come quella di Chiara Pedroni, giovane cremonese disabile affetta da endometriosi, diventata campionessa di danza sportiva su sedia a rotelle o quella di Simone Sistarelli, ideatore del progetto Popping for Parkinson's che, insegnando il popping agli allievi affetti da questa patologia, li aiuta a trasformare un sintomo negativo come il tremore in un linguaggio espressivo e artistico. Ed è proprio per aprire la competizione anche a chi possiede una disabilità che, quest'anno, per la prima volta, la XV edizione del Concorso Internazionale Expression, uno dei più autorevoli nel panorama europeo per numero di partecipanti, qualità e giuria, organizzato da IDA-International Dance Association, dedicherà un intero palco ai diversamente abili e valorizzerà questa sezione con un giurato speciale particolarmente vicino a questa categoria. L'edizione 2019 abbraccia i teatri fiorentini Quella del 2019 sarà un'edizione speciale che abbraccerà la città di Firenze. Un evento nell'evento, con un cartellone ancora più ricco all’interno del polo fieristico, punto nevralgico della manifestazione, e una programmazione fuori dalla Fortezza, #FuoriDif, dove, nel lungo weekend di Danzainfiera, i teatri fiorentini avranno una programmazione a tema danza.   Per essere sempre aggiornati sul programma DIF2019: facebook.com/danzainfiera Danzainfiera 2019:21/24 febbraio 2019, Firenze - Fortezza da Basso | Info: 0574 575618 -www.danzainfiera.it

MEDITERRANEA DI BIGONZETTI A LATINA E CIVITAVECCHIA

Dopo il grande successo di una lunga tournée estiva, si replica Mediterranea, lavoro in danza di Mauro Bigonzetti,  a Latina, 9 novembre 2018 ore 21 - Teatro D'Annunzio, e a Civitavecchia, 11 novembre 2018 ore 17 - Teatro Traiano. Firmata da uno dei maggiori coreografi italiani, è una produzione Daniele Cipriani Entertainment. Questo lavoro   parla di un mare che è parte di noi, che ha forgiato la nostra storia e temprato i nostri caratteri, che ad ogni flusso e riflusso cambia i connotati della nostra società, accende la nostra politica e i nostri dibattiti. Quel “mare nostro” che, da secoli immemorabili, ha ispirato arte in ogni sua forma, e dalle cui onde, in tempi più recenti, nasce dunque Mediterranea. Salpato con il Balletto di Toscana e rappresentato in anni successivi anche alla Scala, Mediterranea non ha lambito solo le coste italiane: è il balletto italiano che ha conquistato il mondo, circumnavigando il globo da Rio de Janeiro a New York, Madrid, Stoccarda, Toronto e Kiev. La sua ripresa quest’anno – con una tournée in varie città italiane ed un trionfo sulle sponde di un ‘altro’ mare, il Mar Nero, al Winter International Arts Festival di Sochi (Russia) – testimonia la missione di Daniele Cipriani volta al recupero del repertorio italiano della seconda metà del ‘900. Costruito su un collage di musiche di Mozart, Ligeti e Palestrina, insieme a musiche dei paesi mediterranei, Mauro Bigonzetti spiega che "Mediterranea è un lavoro suggerito dalle mie passioni musicaliuna circumnavigazione musicale, cromatica e culturale all'interno del bacino mediterraneo: partiamo dal sud della Francia, arriviamo in Spagna, giriamo intorno alla Sardegna, tocchiamo culture come quella araba, quella israeliana, e ripassiamo al nord per gli altri paesi fino alla Turchia". La presente produzione vede 15 ballerini del Corpo di Ballo di Daniele Cipriani Entertainment impegnati in momenti d’insieme alternati a passi a due. In Mediterranea due protagonisti maschili – l’Uomo di Terra (Umberto De Santis) e l’Uomo di Mare (Francesco Moro), alter ego l’uno dell’altro – si incontrano e si scontrano; il complesso intreccio coreografico mette in risalto le loro forza e velocità e riflette la condizione umana, rendendoli di sostegno e dipendenza reciproci.  Così a rispecchiare il contrasto tra mare e terra e l’imperituro andirivieni delle onde, la danza fluisce, costruita sulla coesistenza degli opposti: movimenti energici alternati a passaggi estremamente lirici. Momento di particolare effetto è il “Passo a Due Errante” interpretato da Susanna Elviretti e Valerio Polverari e accompagnato dalle note di Carmen Linares, “Pasa una mujer llorando”, su un testo tradizionale spagnolo. Citiamo anche il “Passo a Due Bianco”, intepretato da Ilaria Grisanti e Marco Lo Presti, e il “Passo a Due Rosso”, interpretato da Andrea Caleffi e Davide Pietroniro, altri momenti suggestivi di Mediterranea. I costumi sono di Roberto Tirelli mentre le sapienti luci di Carlo Cerri ci conducono da cangianti riflessi acquatici ai neri più cupi di terre aspre, dagli infuocati rossi di un sole implacabile al biancore dell’etere. Ne risulta un affresco di grande respiro o, per restare in tema, profondo come il mare. Come un forte vento marino, Mediterranea spinge il pensiero dello spettatore indietro al passato, ma anche verso temi di attualità: l’inquinamento plastico (attualmente al centro di tante campagne ecologiche) che attanaglia le distese d’acqua del pianeta, nonché i perigli (e, spesso, la tragedia) di chi oggi attraversa con disperazione umana Mare Nostrum in cerca di un futuro. Come osserva il coreografo Bigonzetti: "Il mare per certi aspetti può allontanare, ma per altri può congiungere, può unire; è quello che abbiamo fatto: un abbraccio tra le varie culture del Mediterraneo, diverse ma anche molto simili, con una radice unica". Daniele Cipriani Entertainment è  riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali come organismo di produzione per la danza Foto Roberto Pintus  

IN QUESTO NUMERO...

On line il nuovo  numero targato  novembre  2018  di ballareviaggiando.it che ci conduce tra suoni e ritmi del mondo attraverso un viaggio dai tanti colori. Si comincia in Home Page con un appuntamento con la tradizione , il  Festival della Zampogna  a Maranola ( Latina), 17 e 18 novembre, incontri e confronti  sulle prospettive di questo strumento millenario, concerti, ospiti italiani e stranieri e, novità, il laboratorio di danza sulla zampogna con Francesca Trenta e Marco Tomassi. Ballareviaggiando  tra i media partner dell'evento.Un altro appuntamento  musicale di altro genere, ma irresistibile,  è quello con MammaMia, sull'onda della musica degli Abba,  fino al 18 novembre al Sistina di Roma , e poi in tour attraverso tutto lo stivale. In Eventi continua il viaggio musicale con il Festival Errare Humanum est, momento importante della scena folk e world italiana. Cinque spettacoli   per tutto novembre.  In scena  Raffaello Simeoni, Mimmo Epifani, Bandadriatica, Pippo Pollina, Nando Citarella. E' stata definita " poliedrica" la stagione 2018-19 dell' Auditorium  Parco della Musica di Roma.   Accanto a tanta musica,  danza contemporanea, popolare e a gennaio prossimo il Flamenco in Festival. Prosegue  intanto RomaeuropaFestival, chiusura il  25 novembre, manifestazione   all'insegna dell'incontro tra mondi diversi attraverso la danza, la musica, l'arte e lo spettacolo.  Più di 60 compagnie  provenienti da 24 nazioni, che si esibiranno in 27 luoghi della città.
In Paesindanza si fa sentire il richiamo di Mauritius , Oceano Indiano, e del  Segà, la tipica danza mauriziana, le cui origini vanno ricercate in Madagascar, inserita nella lista dei Patrimoni Immateriali dell’UNESCO nel 2015. Ed ecco il Festival International Kreol giunto alla sua 13° edizione,17-26 novembre, la più importante celebrazione della cultura creola mauriziana per conoscere l’anima più autentica dell’Isola,  e immergersi nelle tradizione dell’isola e dei suoi abitanti. Per Protagonisti le emozioni dello spettacolo di Maristella Martella  e della sua compagnia Tarantarte, Nuova Danza Popolare,  "Premesse a Kore", Roma, Teatro Torlonia, nell'ambito di Showcase Puglia. Energia, espressività, grazia, eleganza, armonia e intensità sono alcune parole che descrivono l'opera complessa. Sempre a Roma, la danza al centro, insieme ai suoi protagonisti con il Festival Dance  e l'International  Dance Award  in ricordo di Stefano Francia :  riconoscimenti,   formazione, casting, spettacolo.
Per Musica e Danze Popolari l'autunno è iniziato sotto le stelle migliori.  Ai primi di ottobre La Notte della Taranta, con una delegazione della regione Puglia, ha portato la pizzica a New York e Washington..... Intanto il Canzoniere Grecanico Salentino, gruppo storico, ha conquistato a Londra i Songlines Music Awards 2018, l’equivalente musicale degli Oscar nella world music.
Nella rubrica Viaggi tematici legati al ballo la proposta dell'operatore Estland di un tour in Armenia tra spiritualità e tradizioni, tra danze popolari e musica antica . Il viaggio è valido tutto l'anno. Per gli appassionati di tango arriva la XIII edizione del Festival del Tango Argentino a bordo di Costa Crociere:  undici giorni   a bordo di Costa Favolosa, partenza da Savona  l’11 novembre e navigazione fino al 21 novembre toccando   Francia, Italia, Portogallo, Spagna.... Stage, spettacoli, abrazi.... con insegnanti professionisti. E rimanendo tra le onde, novità l'estate 2019:  a bordo di Costa Crociere rivivranno   tutta la vivacità, energia e fascino de  La Notte della Taranta  con il primo Festival della Notte della Taranta sul mare, dal primo all'8 giugno 2019, a bordo di Costa Victoria.    Lezioni, seminari, feste sul ritmo della pizzica con alcuni  dei protagonisti dell' Orchestra Popolare Ndt e del corpo di ballo. Scuole: a Roma la novità dell'anno si chiama Comic-Burlesque: allo IALS e al Teatro Agorà  due corsi a disposizione delle più curiose. Cinzia Ravaglia, grande esperta di Comic-Burlesque e di Danza orientale, ha messo a punto un modo di ballare e di muoversi che lascia spazio al divertimento, ma non solo. E con Opa Opa, sempre a Roma, vento greco:  tutto il mondo delle danze popolari elleniche.  
  Per Musica e Parole, tutto sulla nuova stagione del Salotto di Pulcinella di Roma, uno spazio dedicato alla musica e teatro  di Napoli in primis strizzando l'occhio anche alla romanità.  E poi il nuovo spazio  musicale dal sapore romanesco , ogni giovedì, sotto la  "guida"  del gruppo musicale , tra il pop e il folk, de La Cricca dell'Orma:   " Er Covo", presso  l'Acustico Club di via Ennio Quirino Visconti.  Musica romana, cantautorale, percussioni,  ospiti ,  poesia, cabaret e burlesque, sensualità e glamour...   Appuntamento , sempre al Salotto di Pulcinella, il 17 novembre, con lo spettacolo Anime di Roma 2, un viaggio musicale nella Roma di ieri e di oggi, a cura di Marina Mercuri (voce), Aleandro Marsili (voce e percussioni), Paolo Ferrarelli (pianoforte), e il giovanissimo Giorgio Veneri (chitarra e arrangiamenti). E ancora tante  news su stage, eventi , festival e  spettacoli più  la ricca sezione Video, curata da Elio Ippolito, sempre con nuovi filmati. Iniziative: ricordiamo   gli appuntamenti  su richiesta di ballareviaggiando Academy, lezioni di danze popolari italiane per turisti italiani e stranieri di passaggio nella capitale, e congressisti, con la docente, danzatrice e ricercatrice   Francesca Trenta.  Incontri   in locali romani con stage più aperitivo. Per informazioni  e richieste scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ------------------------------- BallareViaggiando è su facebook (Pagina) e su Twitter. Sul gruppo Ballare Viaggiando FB è possibile condividere eventi di danza e musica. I SERVIZI OFFERTI DA BALLAREVIAGGIANDO.IT  ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) ° Si realizzano videoclip e promo  a prezzi competitivi (concerti, spettacoli, saggi fine anno eccetera) °Si realizzano lavori grafici, locandine, folder ecc °Servizio Ufficio Stampa, Servizio Newsletter promozione eventi ° Inserzioni banner per raggiungere un target interessato al tema della danza, musica e del viaggio

012

VIAGGIO NELL'INDIA CHE DANZA, UN MESSAGGIO PER LE DONNE

 

Un viaggio virtuale nella cultura indiana, un excursus nel mondo femminile del subcontinente, ricco di suggestioni ma anche di contraddizioni. Non è certo un caso che lo spettacolo “Viaggio nell'India che danza”, giunto all'ottava edizione, abbia scelto quest'anno il palcoscenico della Casa internazionale delle donne, a Roma, per lanciare i suoi messaggi contro la violenza.

Curato da Valentina Manduchi e dalla sua Apsaras Dance Academy, lo spettacolo ha offerto, attraverso le danze e i costumi, una panoramica delle più importanti figure femminili della cultura indiana. Una cultura complessa, che ha subito nei secoli e subisce tuttora diverse influenze; da quella induista a quella buddista, dalla persiana alla musulmana, fino a 'Bollywood' con l'incontro tra Est e Ovest del mondo.

Protagoniste della scena le dee, i personaggi mitologici, ma anche le regine, le guerriere e le donne che hanno combattuto per l'indipendenza, a testimoniare l'importanza dell'universo femminile nella società indiana, nella quale tuttavia le donne sono spesso vittime di violenze di ogni genere, discriminazioni e sopraffazioni, come è stato ricordato alle fine dello spettacolo.

Danze che raccontano storie antiche, danze che trasmettono divertimento e leggerezza - “dalle giungle ai deserti, dalla tradizione a Bollywood”- e nello stesso tempo ci ricordano di non abbassare mai la guardia, in India come in Italia.

L.R.

www.apsarasdance.com

 
notte taranta  lucia.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'- AL VIA BUY WEDDING IN ITALY...SPOSARSI IN ITALIA E' BELLO
Immagine

Un’importante rappresentanza dell’offerta del comparto wedding nazionale si presenta, dal 13 al 14 novembre 2018 a Bologna, alla 4a edizione di “Buy Wedding in Italy”, il maggior...
TURISMOPIU'-DREAM A ROMA:L'ARTE INCONTRA I SOGNI AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE
Immagine

    20 grandi protagonisti dell’arte contemporanea raccontano il loro sogno attraverso opere visionarie. La mostra, allestita nelle sale del Chiostro del Bramante a Roma è curata da Danilo...