• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

LO SCHIACCIANOCI, IL SOGNO MAGICO

 

Sogno, magia, fantasia e amore...grande suggestione nel balletto Lo Schiaccianoci, nella storica coreografia di Petipa e la musica di Čajkovskij,  andato in scena il 7 gennaio 2019 al Teatro Olimpico di Roma (repliche fino al 9 gennaio), inaugurando la IX edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico firmato dai rispettivi direttori artistici Andrea Lucchesini e Lucia Bocca Montefoschi

di Ester Ippolito

 

 

Sogno, magia, fantasia e amore... grande suggestione nel balletto Lo Schiaccianoci, nella storica coreografia di Petipa e la musica di Čajkovskij,  andato in scena il 7 gennaio 2019 al Teatro Olimpico di Roma (repliche fino al 9 gennaio). Spettacolo che ha inaugurato la IX edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico firmato dai rispettivi direttori artistici Andrea Lucchesini e Lucia Bocca Montefoschi.

Un grande classico, una delle pagine più importanti della storia del balletto che conta  numerose edizioni e versioni -  andò in scena per la prima volta nel dicembre del 1982 al Teatro Marijinskij di San Pietroburgo-   affidato  al Balletto di Mosca   (Moscow Classical Russian Ballet), di Hassan Usmanov, direttore artistico e principale ballerino della Compagnia che l’ha fondata a Mosca nel 2004, riunendo danzatori provenienti dalle maggiori compagnie e accademie di danza russe (fra cui quella del Bolshoi e di Vaganova).

 

Lo spettacolo del Teatro Olimpico ha offerto grande atmosfera, stile, professionalità,  cura dei particolari, colori brillanti negli splendidi costumi, e una grande danza ricca di armonia e  piena  espressività nei danzatori... la dolcezza di Clara e del principe, l’eleganza del padrino - mago che tutto controlla, i balli di insieme , gli assoli.  Il tutto  ha  accompagnato lo svolgersi della  nota storia, dalla festa di Natale, un grande ricevimento, tanti ospiti, felicità, giochi per i bambini, divertimento e scaramucce.

Il filo  conduttore della vicenda  diventa  un  giocattolo, lo Schiaccianoci a forma di soldatino, che nel sogno di Clara assopitasi accanto accanto all’albero di Natale si animerà, danzerà con lei in modo appassionato, sconfiggerà l’esercito dei topi e il suo re, la condurrà  nel castello dei dolci .....Nel sogno magico della fanciulla si susseguono scene di danza tra le più belle e famose, dalla cristallina danza dei fiocchi di neve ,perfetta ed emozionante, alla colorata girandola  delle danze del mondo, dando così rilievo alla  danze di carattere, passando dall’Oriente alla Spagna, dalla Russia alla Cina ,uno spettacolo nello spattacolo, fino al romantico valzer.

 

Protagonista la grande musica di Čajkovskij che rimane fortemente nell’animo,  regala mille tonalità,   e si caratterizza per la ricca partitura che fa uso di strumenti-giocattolo, “tamburi-conigli”, tam tam, nacchere, campanellini, richiami per gli uccelli e, per la prima volta in orchestra, la celesta, strumento che il musicista vide a Parigi per la prima volta e lo volle  inserire nell’opera.  Grandi applausi   da parte del pubblico trascinato in un vortice di musica e danza attraverso una  storia  magica che incanta a ogni età.  I   ballerini che hanno interpretato  il ruolo di Clara e  del Principe Lo Schiaccianoci sono   Anastasiya Raykovae  Ilya Borodulin. Repliche 8 e 9 gennaio.

Il festival Internazionale della Danza prosegue  il 15 gennaio (in scena fino al 20), con You&Me, l’ultimo spettacolo dei leggendari Mummenschanz, e con l’atteso debutto mondiale il 20 febbraio del nuovo spettacolo Alice dei Momix, in scena fino al 3 marzo.

Foto Ballareviaggiando.it

www.teatrolimpico.it

www.filarmonicaromana.it

 

LO SCHIACCIANOCI

balletto in due atti e tre scene,basato sulla fiaba di E.T.A. Hoffmann,musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij,coreografia di Marius Petipa - Lev Ivanov,scene Khasan Usmanov,costumi Anastasiya Raykova

Personaggi e interpreti

 

Clara                                Anastasiya Raykova

Principe Lo schiaccianoci    Ilya Borodulin

Il mago Drosselmayer        Alexey Krul

Il re dei topi                     Evgeniy Smirnov

Franz, fratello di Clara      Anastasiya Raykova

Arlecchino                        Ibraev Ildar

Colombina                        Ekaterina Gefel

Arabo                               Paria Pavlova

Spagnola                          Anna Svirina, Ivan Novozhilov

Asiatico                            Anastasiya Chubykina

Cinese                              Ekaterina Gefel

Russo                               Elena Maloiroslavtseva, Khasan Usmanov

Francese                      Anastasiya Raykova, Daria Pavlova, Denis Sibagatullin

 

Moscow | Classical Russian Ballet- È stata fondata a Mosca nel 2004 da Hassan Usmanov, direttore artistico e principale ballerino della Compagnia. Riconosciuta in tutto il mondo come una delle compagnie di balletto russo di maggior prestigio, è composta da ballerini diplomati all’Accademia di danza del Bolshoi, all’Accademia di Vaganova e in altre rinomate scuole di danza della Russia, provenienti dalle maggiori compagnie russe. Si è esibita con successo nel proprio paese e all’estero, accolta con grande entusiasmo in Austria, Germania, Grecia, Finlandia, Israele, Spagna, Ucraina, Giappone, Cina, Messico e tanti altri paesi. Il suo repertorio comprende capolavori classici come Il lago dei cigni, La bella addormentata, Lo schiaccianoci, Giselle, Cenerentola, Don Chisciotte.

 

Hassan Usmanov - Invitato a studiare con Aleksandr Bondarenko presso l’Accademia coreografica di Mosca, si è laureato nel 1991 e ha successivamente continuato la sua formazione all’Istituto coreografico della stessa città, diplomandosi nel 1995 come solista e pedagogo. È stato premiato nei concorsi di balletto internazionale di Mosca, Parigi, Lussemburgo, San Pietroburgo, Varna e Budapest. Di tecnica brillante e di grande espressività, Usmanov ha iniziato la sua carriera di ballerino al Moscow Classical Ballet sotto la direzione di Natalia Kasatkina e Vladimir Vasiliev e attualmente si esibisce spesso come solista ospite nell’Imperial Ballet, nel Russian National Ballet Theatre e in diverse compagnie di danza negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa. Ha danzato in Don Chisciotte, Carmen Suite, Il lago dei cigni, La bella addormentata, Giselle, La Sylphide, Romeo e Giulietta, Čajkovskij Pas de deux, ecc. Nel 2004 ha fondato a Mosca il Classical Russian Balletcon la quale   è costantemente in tournée in Russia e all’estero.

 

 

 
foto01.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

CON ROBINTUR LA LINEA "VIAGGI UNICI"...I FESTIVAL DELL'UMANITA'
Immagine

La Festa dei Colori in India, l’Inti Raymi degli Inca in Perù, la celebrazione buddista dell’Esala Perahera in Sri Lanka, la Festa delle Luci in Thailandia. Sono i grandi festival...
TURISMOPIU'-TURISMO MUSICALE, ITALIA IN POLE POSITION. UN'ANALISI STRATEGICA
Immagine

  Giovane, colto, europeo e, spesso, donna. E’ questo il profilo del turista   musicale, colui che che viaggia all’inseguimento di concerti, opere liriche e manifestazioni musicali nel senso...