• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

TEMPO DI FIESTA, FESTIVAL INTERNAZIONALE MUSICA E CULTURA LATINO AMERICANA

 

Fiesta!, il Festival Internazionale di Musica e Cultura Latino Americana, sinonimo di estate, torna a Roma per la sua 24° edizione  (maggio-settembre) aprendo quest’anno le porte del Parco Rosati con due sorprendenti serate inaugurali: 30 maggio, con l'annuncio  dei concerti della stagione, staff e corpo di ballo,  e 1 giugno con il concerto  dei  Gente de Zona."L’integrazione passa dalla conoscenza e da sempre cerco di far conoscere il meglio della cultura latino americana attraverso il linguaggio più immediato che c’è: la musica che parla direttamente al cuore delle persone-dichiara il direttore artistico di Fiesta Mansur Naziri

 

 

Fiesta ! prende il via    mercoledì 30 maggio, con uno spettacolo che si preannuncia pieno di sorprese, durante il quale saranno annunciati i concerti di questa edizione e sarà presentato lo staff di DJ di Fiesta che comprende gli ormai famosi DJ Chino, Panchuela, Max Hernandez, Renato Santos, Michel Pier, Salsi. Sarà poi la volta del nuovo corpo di ballo, composto da artisti selezionati dai ballerini e coreografi Boris Diaz e Johnny Ramos, che si esibirà in numeri di grande effetto che lasceranno il pubblico senza fiato.

 

Venerdì 1 giugno, invece, inaugurazione della stagione dei concerti di Fiesta con il live di una delle band più attese: i Gente de Zona, apprezzati fin dai loro esordi dal pubblico di Fiesta e poi esplosi a livello mondiale con successi come Yo quiero (con Pitbull - 2014), Bailando (con Enrique Iglesias - 2014), La Gozadera (con Marc Anthony – 2015) e la recentissima Nadie ha dicho, in collaborazione con Laura Pausini.

Il direttore artistico di Fiesta Mansur Naziri, come sempre attento alle più nuove tendenze del panorama musicale latino, non farà mancare al pubblico di Fiesta anche alcune tra le nuove proposte più in voga in questo momento. “Sono convinto che l’integrazione passi dalla conoscenza e da sempre cerco di far conoscere il meglio della cultura latino americana attraverso il linguaggio più immediato che c’è: la musica che parla direttamente al cuore delle persone-dichiara.

Il Cubaton di Gente di Zona

Gente d’Zona, in scena il primo giugno, rappresenta il duo di Cubaton (Reggaeton Cubano) più forte del momento, il primo vero fenomeno "pop" di Cuba. Il loro successo ha eclissato quello degli storici gruppi di Timba, facendo il giro del mondo. Originari de L’Avana, Gente D’Zona hanno iniziato animando i festival rap dell’isola e in pochi anni il loro gradimento è salito alle stelle tra le nuove generazioni cubane. Alcune tournèe mondiali li hanno resi ancora più famosi e amati. Il gruppo si forma nel novembre del 2000 da un’idea di Alexander Delgado che scrive una canzone con tutti i rapper di Alamar, il quartiere di Cuba più intimamente legato alla musica hip-hop, sede dell’annuale Festival Rap di Alamar. La loro attività live inizia nelle Case della Cultura dove raggiungono in breve tempo un grande successo di pubblico che permetterà loro di partecipare al “Festival Internazionale del Rap”, uno degli appuntamenti musicali più seguiti di Cuba. Nel 2005 Gente d’ Zona entra a far parte del catalogo de La Agencia Cubana de Rap. Oggi Gente de Zona (Alex Delgado e Randy Malcom) è indiscutibilmente il gruppo di maggior successo nella musica cubana, a livello planetario. Il loro Album "Lo Mejor Que Suena Ahora" (2008) fu richiestissimo anche negli Usa, dove vendette 5000 copie di importazione in un solo mese. Le collaborazioni con Pitbull (“Yo quiero”), Enrique Iglesias (“Bailando” – 2014 quasi un miliardo e mezzo di visualizzazioni su youtube), Marc Anthony (“La Gozadera” – 2015 oltre 300 milioni di visualizzazioni su youtube) e Laura Pausini (“Nadie le ha dicho” – 2018 21 milioni di visualizzazioni in due mesi) confermano il loro strepitoso successo planetario.

Un calendario ricco...Habana de Primeira, Daddy Yankee....

La stagione musicale di Fiesta! proseguirà il 15 giugno con il concerto del gruppo HABANA DE PRIMERA, una orchestra di prima classe formata da musicisti di altissima qualità provenienti dalle più severe scuole di musica di Cuba e guidati dal trombettista dalla voce magica  di Alexander Abreu. Il gruppo si esibirà anche il 20 luglio. Il 6 luglio sarà la volta di PRINCE ROYCE, cantautore statunitense di origine portoricana, tra le più importanti figure della musica latina contemporanea, che vanta collaborazioni con la band messicana Maná, con l’icona del reggaeton Daddy Yankee, con Enrique Iglesias e Pitbull. Il 26 luglio salirà sul palco di Fiesta DADDY YANKEE, cantante, rapper e attore portoricano, pioniere del genere reggaeton, divenuto famoso in tutto il mondo con il singolo Despacito

La location

Il Parco Rosati, a Roma in via delle Tre Fontane 24, si sviluppa su un’area di 4.500 mq nel Parco del Turismo, una grande zona verde di 21 ettari nel quartiere dell’E.U.R. L’area è stata pensata con l’intento di farne un grande music hall all’aperto, ed è collaudata per una capienza di circa 3000 persone. L’allestimento di quest’anno è stato modificato per permettere di ballare e di fruire dei concerti in modo più agevole ed è ispirato ai grandi music club latino americani all’aperto. Dal lunedì al venerdì dalle 20.00 alle 22.00 le due piste da ballo ospiteranno le diverse scuole di ballo che effettuano corsi estivi di salsa, bachata, merengue etc. I corsi sono per vari livelli di preparazione e sono aperti a tutti.

Il palco live, che domina la pista centrale, è dotato di un ledwall, che proietterà immagini nuove e d’archivio e in alcuni casi accompagnerà gli artisti sul palco per delle vere e proprie esperienze multimediali. Il privèe e l’area hospitality sono stati ampliati. Un nuovo punto food, un bar collegato con l’esterno dove si possono ordinare caffè, cappuccino e lieviti, una tabaccheria e un ampio guardaroba completano il locale con tutti i servizi necessari a rendere la permanenza a Fiesta un’esperienza indimenticabile. L’ambiente esterno, circondato dalla fresca vegetazione del Parco Rosati, è lo spazio ideale per un party sotto le stelle, dove ascoltare musica, ballare, mangiare, bere, divertirsi e godersi il fresco nelle calde notti estive

In tema di sicurezza Naziri dichiara: “Il divertimento è spensieratezza ma non deve mai mettere in pericolo le persone. Per questo all’interno di Fiesta ci sono 24 telecamere a circuito chiuso, una sala di controllo, forze dell’ordine, 6 ausiliari al parcheggio, una trentina di steward (tra cui 2 donne), servizio sanitario con ambulanza. L’ingresso ai minori è consentito solo con la presenza dei genitori. Vogliamo che le persone da noi possano sentirsi tranquille”.

Per l’esemplare attenzione al rispetto delle norme e per la sua ormai radicata presenza nel quartiere EUR, Fiesta ha ottenuto quest’anno il Patrocinio del Municipio IX Roma Eur, con cui ha anche firmato un protocollo d’intesa.

 

Informazioni per il pubblico:

Fiesta 2018 – XXIV Festival Internazionale di Musica e Cultura Latino Americana a Roma

Parco Rosati, Via delle Tre Fontane, 24 – Roma

Ingresso 30 maggio 15 euro uomo, 10 euro donna

Concerto Gente de Zona del primo giugno : 35 euro senza consumazione

Prezzo concerti: variabile

Inizio concerti: ore 23.00

Info e prenotazioni: 06.87463296

Prenotazioni privèe: 392.0899200

Info e prevendite concerti: 393.1274373

www.fiesta.it

Youtube: FiestaTV

 

 
lavorincorso  .png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

VALLERANO, TORNA LA NOTTE DELLE CANDELE. 25 AGOSTO
Immagine

Fervono i preparativi per la dodicesima NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO, la prima ed unica notte italiana che vede illuminare con la scenografie di oltre 100000 lumi naturali, ad opera degli...
VIAGGIANDO. VACANZE ATTIVE AL PARCO NAZIONALE GRAN PARADISO
Immagine

Vacanze attive al Parco Nazionale Gran Paradiso  tra la tarda estate e il primo autunno.  Sono infatti moltissime e diverse le attività che si possono praticare nell’area protetta più antica...