• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

BALLO! A DIF, FIRENZE. TRENTA: "MUSICA, POESIA E MOVIMENTO"

 

BALLO!, un progetto di Ambrogio Sparagna, sbarca  a DIF, Firenze,  il 24 febbraio alle ore 13,15, Teatro Ronda, sulla scia dei vari spettacoli  targati "Ballareviaggiando....” realizzati nell’ambito della fiera con Francesca Trenta e i suoi danzatori, con la collaborazione della nostra testata. Di tutto questo  parliamo con Francesca Trenta, responsabile da sempre dei danzatori di Ballo!: il senso della presenza di   questo spettacolo alla fiera fiorentina, la nascita del corpo di Ballo dell'Auditorium, l'apertura dei Laboratori etnocoreutici a nuovi appassionati danzatori. Da sempre “BALLO!” punta i riflettori  sulla  danza  popolare italiana andando alla scoperta delle tradizioni italiane, espressioni regionali, feste e riti. Quest'anno la giornata si prospetta   intensa ma molto  bella: alle 12,00 conferenza stampa di presentazione dell'evento (Area Press), alle 13-13,15 va in scena  BALLO!, e alle 17,00 laboratori di danza popolare con Francesca Trenta (Spadolini)

di Ester Ippolito

 

“E’ molto importante che uno spettacolo come BALLO!  abbia il proprio spazio anche all'interno di una grande fiera come Danzainfiera dove si incontrano  la varie discipline  della danza”. E’ quanto afferma Francesca Trenta, danzatrice di danze popolari, docente, coreografa e ricercatrice, musicista e cantante. Una passione che viene da lontano, coltivata con studi  sul territorio,e che si riversa nei suoi spettacoli e nella sua attività di insegnamento  con la sua associazione Il Flauto Magico e con il suo ensemble di danzatori I Passi della Tradizione. Francesca è inoltre da tempo responsabile dei tantissimi danzatori che hanno  illuminato le  varie edizioni di Ballo! (decima edizione quest'anno),un  progetto originale di Ambrogio Sparagna, con l’Orchestra Popolare Italiane e il Coro, in scena ogni anno  a fine giugno nella cavea del Parco della Musica Auditorium di  Roma, in calendario il 30 giugno 2019, grande festa spettacolo dedicata alla riscoperta e alla reinterpretazione delle antiche danze popolari italiane.  E proprio   l'anteprima di BALLO! a Firenze, il 24 febbraio alle ore 13,00, Teatro Ronda, sulla scia dei vari spettacoli “Ballareviaggiando....” realizzati nell’ambito della fiera con Francesca Trenta  dal 2015, con la collaborazione della nostra testata, è l'oggetto della nostra conversazione.

 

DIF...una porta aperta al mondo della tradizione.....

 

B&V- BALLO!  sbarca dunque a   Firenze.... Dopo vari anni di presenza a DIF, dal 2015,  con gli spettacoli "Ballareviaggiando...." che hanno sempre valorizzato  la danza popolare italiana, con incroci con altre culture, che significato ha esserci quest’anno con Ballo!, l'OPI e il maestro Sparagna?

 

Francesca Trenta- In questi anni con Ballareviaggiando.it & Danzainfiera  abbiamo  creato viaggi nell'intercultura a passo di danza e di musica grazie alla sinergia de I Passi della Tradizione per la danza, MeRitmiRì meridione ritmi e riti per la musica tradizionale, agganciando di volta in volta artisti provenienti da culture diverse ma vicine all'Italia come la Grecia, l'Argentina, la Spagna o con un affaccio verso l'Oriente con l'India e la cultura gitana. Gli  spettacoli hanno sempre  mantenuto un taglio tradizionale anche per gli abiti e gli strumenti utilizzati. Con BALLO!   l' energia della danza tradizionale rituale cerca l' equilibrio con la  coreografia e il sentimento poetico stimolato dalla composizione originale del M° Sparagna. E  rafforza l’apertura di una strada per avvicinare la danza tradizionale orale alla disciplina. Puo' un ballerino formato nelle varie discipline della danza semplificare il proprio movimento sino a renderlo gesto? Puo' una persona diventare danzatore senza essersi "disciplinato" esclusivamente nella danza? Questo è il percorso che viene fatto nei Laboratori di preparazione dell'evento..ogni corpo puo' dare il passo giusto se indirizzato. Per questo è importante che uno spettacolo come Ballo! abbia il proprio spazio anche all'interno di una grande fiera dove sono presentate la varie discipline  della danza.

 

B&V-Puoi dare una definizione di BALLO! ?

Francesca Trenta- Questo evento è il risultato di anni di lavoro sinergico con il M° Sparagna che ha voluto fortemente aprire un varco alla danza tradizionale nei suoi progetti musicali con l'Orchestra Popolare Italiana (e che per questo ringrazio). Insieme abbiamo cercato un  equilibrio fra ciò che è ancora rito, gestualità, passo e quello ’'che puo' diventare danza, creazione, coreografia". BALLO! è una "grande piazza accogliente" che riunisce corpi ed energie diverse per età, costituzione, forza...dove tutti trovano il proprio spazio, dove tutti sono custoditi in una "collaborazione" speciale fra professionisti ed allievi dei laboratori.

B&V- Parliamo della recente nascita del Corpo di Ballo dell'Auditorium, di cui tu sei responsabile, e che opererà  accanto al  maestro Sparagna,  all 'Orchestra Popolare Italiana e al Coro. E' una evoluzione dell'ensemble I Passi della Tradizione? La soddisfazione, le prospettive ....

 

Francesca Trenta- Stiamo cercando una strada coerente,  codificare una gestualità che nasce in modo spontaneo richiede molta attenzione e rispetto. In realtà I Passi della Tradizione resta un  Ensemble a sè ed è anche il nome del  progetto didattico da me coordinato  che si realizza con laboratori, corsi annuali e collaborazioni varie...con Istituti Scolastici ed Enti di Promozione Culturale. Il Corpo di Ballo che si è formato in seno ai progetti dell'Orchestra Popolare Italiana diretta dal M° Sparagna racchiude i danzatori migliori che si sono formati nei Laboratori di Ballo, e negli altri progetti didattici e di ricerca legati all'OPI, in questi confluiscono anche quelli de I Passi della Tradizione ed altri  danzatori professionisti che collaborano a creazioni speciali. Detto questo, la   soddisfazione è tanta poiché nel tempo abbiamo raccolto fiducia, consensi ed un seguito di danzatori ed appassionati che valorizzano con la loro presenza i nostri progetti. La parola giusta è SINERGIA fra  musica, poesia, movimento, ma anche rito e nuova composizione coreografica che si affida alla scrittura musicale di un grande maestro, eclettico ma sempre aderente alla verità lasciataci in custodia dalla tradizione orale. Il Maestro Sparagna scrive in modo anche molto teatrale, valorizzando la parola con architetture corali di voci e strumenti. Poggiare il piede fisico su quello poetico è stimolante e gratificante.

 

B&V- Quanti danzatori formeranno il Corpo di Ballo,  e su  che basi saranno selezionati i futuri ballerini...Ci sarà una prevalenza femminile ?

Francesca Trenta- Il Corpo di Ballo è costituto da circa 15 danzatori - con prevalenza femminile ...ma non esclusiva. Sono danzatori che conoscono bene i codici tradizionali, le differenze ritmiche, e musicali - preparati alla scrittura del M° Sparagna, preparati dal punto di vista tecnico ma anche "immuni" da inutili farciture folkloristiche e retoriche.  Sono danzatori in grado di improvvisare su canovaccio...ma soprattutto "non sono solo danzatori"  ma persone che hanno imparato a "camminare a passo di danza"!

 

B&V- Danzainfiera diventa anche  un’occasione  attraverso la quale  appassionati e interessati alle danze popolari  possono  accedere  ai laboratori  di preparazione allo spettacolo di Ballo! del 30 giugno  a Roma, al Parco della Musica?

 

Francesca Trenta. Sì, vorremmo allargare il progetto a  scuole, associazioni di danzatori e ballerini, maestri perché in BALLO! vi è posto per tutti, potranno danzare i professionisti ma anche i gruppi di appassionati in un crescendo energetico che porta alla festa. Tutto ciò si prepara con dei LABORATORI che si svolgono a Roma  in Auditorium a giugno  ...gli stessi da cui provengono alcuni elementi del Corpo di Ballo, nel quale potranno trovare spazio i più meritevoli ed adatti. E nei Laboratori di danze popolari previsti a Firenze sempre il giorno 24 febbraio alle 17,00, sarà possibile stringere i nuovi contatti. (http://www.danzainfiera.it/tammurriata-e-pizzica-francesca-trenta.html)

 

B&V-Quali saranno i temi principali della conferenza stampa (ore 12,00 del 24 febbraio), che precederà lo spettacolo  BALLO!??

 

Francesca Trenta- Danza spontanea e disciplina - taranta e tarantella...i grandi eventi !  Cosa è accaduto negli ultimi anni, quali prospettive ci sono per chi vuole avvicinarsi anche professionalmente al mondo delle danze popolari e  come  partecipare a BALLO! attraverso DIF. Conosceremo, inoltre, i danzatori protagonisti e i solisti dell'orchestra capitanata dal M° Sparagna presente alla conferenza.

A oggi i danzatori che parteciperanno a BALLO! DIF  con FRANCESCA TRENTA sono: LAVINIA OTTOLINI, MATTIA CARLUCCI, BARBARA BUFANO, ANNA CANDELIERE, SILVIA DE PROPIS, SILVIA CESARONI, SILVIA D'AFFLISIO, SIMONA DANIELI, ALESSANDRA PANSERA,  FABIOLA BARBIERATO, CARLO PISANO', MIRIAM TOCCA, MASSIMINA SERAFINI -

CON LA PARTECIPAZIONE DI ANDREA DE SIENA

http://www.danzainfiera.it/ballare-viaggiando.html

www.finisterre.it

------------------------------------

Ecco gli spettacoli “ Ballareviaggiando .... " che dal 2015 sono andati  in scena a  Danzainfiera  con Francesca Trenta e  l'ensemble I Passi della Tradizione, ospiti e musica dal vivo, in collaborazione con ballareviaggiando.it

Dif 2015: debutta in fiera lo spettacolo “Ballare viaggiando”, un giro del mondo in 60 minuti", tanti i protagonisti e al centro l’Italia e le sue danze tradizionali.

Dif 2016 : un insieme di mondi colorati e  di ritmi, il femminile sotto  più cieli in un lungo viaggio con musica dal vivo  che  tocca India, Argentina  e il nostro sud. Questa  l'anima dello spettacolo  "Ballare Viaggiando:  da Oriente a Occidente”.

Dif 2017: seguendo il tema proposto dal DIF 2017 “Inside Out” , arriva  "Ballareviaggiando IN FESTA. ..verso Sud “,  momenti di festa e di socializzazione dove il ballo  spontaneo  mantiene la propria autenticità.

Dif 2018: ... terre che si uniscono e si chiamano attraverso la musica e i  passi di danza, è la volta di   "Ballareviaggiando... Tra Terra e Mare", tra cultura gitana, finestra sulla Grecia  e danza tradizionale italiana.

Le agevolazioni DIF / BALLO

Per chi assisterà allo spettacolo "La Tarantella del Carnevale", di Ambrogio Sparagna, in programma a Roma, 23 febbraio,  Parco della Musica, ore 18,00, o per chi parteciperà al laboratorio relativo, sarà riservato, dietro presentazione  del biglietto, uno sconto per l'ingresso a Danzainfiera, Firenze, nella giornata del 24 febbraio, quando andrà in scena BALLO!. Reciprocamente sono inoltre previste riduzioni sul biglietto d’ingresso allo spettacolo BALLO!  del 30 giugno 2019 per tutti coloro che presenteranno il titolo d’ingresso o voucher di Danzainfiera 2019. Previsti anche sconti particolari per le Scuole di Danza e per le Associazioni di Categoria.   A Firenze, durante la conferenza stampa che precederà lo spettacolo BALLO!  alle ore 12,00  del 24 febbraio, Area Press,  saranno date informazioni  sulle modalità di partecipazione ai LABORATORI di preparazione di BALLO! 2019 e sulle convenzioni per i danzatori e le scuole di danza che aderiranno attraverso DIF! Informazioni saranno anche offerte ai partecipanti dei Laboratori di danze popolari con Francesca Trenta in programma sempre a DIF, il 24 febbraio alle ore 17,00.

BALLO! è un progetto originale di Ambrogio Sparagna, produzione Finisterre, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma – Auditorium Parco della Musica di Roma. A Firenze in collaborazione con Danzainfiera e Ballareviaggiando.it)

Le immagini sono relative agli spettacoli Dif Ballareviaggiando.. e a varie edizioni di BALLO!

_________________________________________________________________________________________________________________

Francesca TRENTA- la danza, il canto, la didattica Inizia da piccolissima lo studio della danza classica, primo amore che porterà avanti negli anni seguendo gli insegnamenti di importanti maestri del balletto. La curiosità per le altre espressioni artistiche e la naturale attitudine la faranno avvicinare sia gli altri campi della danza che le altre forme d'arte in particolare il canto. Si diploma presso il Conservatorio Statale O. Respighi di Latina . Consegue l’attestazione di perfezionamento per Interpreti Musica Leggera presso CET Centro Europeo di Toscolano maestro d' eccezione Giulio Rapetti - Mogol di cui segue anche le classi di Autori di Testi come assistente. Partecipa a numerosi concorsi con attimi risultati, 1° premio al Festival della Canzone di Velletri – 1° premio Roma Festival Premio Checco Durante canto moderno e musica Leggera – 1° Premio Licinio Refice Conservatorio Statale di Musica di Frosinone musica da camera. Fondamentale è l'incontro con il Teatro Musicale e il Musical con cui potrà esprimere la sua poliedricità artistica come performer nella Compagnia della Rancia, regia di Saverio Marconi in svariate produzioni e tour nei circuiti teatrali italiani professionali. Si   dedica con passione alla ricerca e studio dei manuali e dei testi per la ricostruzione della danza antica di corte e del repertorio musicale e coreutico etnico-tradizionale, con cui svolge fervente attività artistica e didattica. Numerosi i progetti di propria creazione, fonda nel 2000 Associazione Culturale Il Flauto Magico accreditato da Comuni, Enti e Istituzioni di promozione culturale di cui è presidente; nel 2002 MeRitmiRì meridione ritmi e riti, per la ricerca, tutela e diffusione del patrimonio coreutico e musicale di tradizione orale del meridione italiano, resp. progetti didattici; nel 2003 I Passi della Tradizione scuola di danza e musica tradizionale con vari sedi per i corsi annuali e stage in collaborazione con associazioni,enti di promozione culturale, Istituti Scolastici. Tante le presenze artistiche e didattiche in rassegne nazionali ed internazionali fra cui Todi Festival,Terzo Festival Musicale di Caracalla di Roma, Osimo Festival, Edimburgo Festival, Roma Europa Festival,Festival della Versiliana, Natale di Roma, Summonte Festival Internazionale di Musica Etnica, Taormina Festival, Circuito del Mito ( siti archeologici della Sicilia), Umbria Folk Festival, Civitella Alfedena Folk Festival, Iseree – Estrad Festival, Ravenna Festival, Orvieto Folk Festival. Coreografie per il cinema - “ OGGI SPOSI” ( Lucini prod Cattleya). Responsabile della danza, coordinatore dei danzatori, coreografo nei progetti “ Ballo! Le danze popolari italiane” e “ La Tarantella di Carnevale”per il Parco della Musica di Roma, dir. art. A. Sparagna Il Comune di Velletri le riconosce il Premio Bianca Cugini, come “Donna promotrice della cultura territoriale.” - Il Comune di Nemi le riconosce una Menzione d’Onore per il lavoro svolto nella promozione della prestigiosa “Sagra delle Fragole e dei Fiori” fra le più importanti feste dell’Italia centrale con il progetto Terra Nemorense. Fonda Ensemble “ I Passi della Tradizione” Compagnia danza tradizionale. INFO: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. FB Francesca Trenta

 
foto02.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'-SKAL ROMA,PROMOZIONE GOLF E TURISMO
Immagine

  Binomio tra sport e turismo per Skal International Roma, Associazione che unisce professionisti operanti nel settore turistico e Membro Permanente del WTO World Tourism Organization, che celebra...
TURISMOPIU'- PRIMAVERA CON IL SEGNO PIU' E SUD IN CORSA. PREVISIONI ASSOTURISMO CTS
Immagine

  La vicinanza delle festività pasquali ai ponti di primavera mette il turbo al turismo. Saranno moltissimi gli italiani e gli stranieri ad approfittare dell’inusuale spring break per una vacanza...