• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

TURISMOPIU'-SEMPRE PIU’ MICE: IMPEGNI E SFIDE DEL CONVENTION BUREAU ROMA E LAZIO

 

Sempre più alto il valore del segmento MICE ( Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions) per il territorio. Come avverte e conferma il presidente del Convention Bureau Roma e Lazio  Onorio Rebecchini una persona in viaggio di lavoro genera sul territorio una spesa che può essere anche dieci volte quella di un normale turista e, in una fase come questa in cui si cerca di qualificare gli arrivi in città affollate e messe a dura prova dal turismo di massa come Roma, Convention Bureau di Roma e Lazio può svolgere un ruolo centrale di riqualificazione dell’offerta”. “Rappresentare Roma e il Lazio non è difficile  - ancora Rebecchini-  perché nell’immaginario internazionale costituiscono, insieme, la primissima scelta, come dimostra l’alto numero delle richieste per l’organizzazione di eventi. Tuttavia, occorre una presa di coscienza da parte del territorio che dovrebbe dare risposte tempestive ed unitarie a questa domanda, che altrimenti è destinata ad arenarsi”.

Ed è  proprio per dare una risposta efficace e di valore a questa richiesta internazionale che il  Convention Bureau di Roma e Lazio è nato, dopo lunghe attese, nel giugno 2017, fortemente voluto e sostenuto dalle istituzioni e dalle realtà imprenditoriali della filiera del territorio. Nemmeno due anni di vita e il CBRL è  stato in grado di tracciare un primo bilancio delle sue attività – organizzando la prima assemblea dei soci 2019 il 17 gennaio scorso supportata da Unicredit-– illustrando  impegni assunti e sfide prossime, novità e programmi per sviluppare ulteriormente il mercato dei congressi e incentive della capitale e di tutta la regione Lazio.  Il 2018 è stato fitto  di impegni tra   importanti missioni internazionali e  fiere.  BIT di Milano, l’IMEX di Francoforte, TTG di Rimini, IMEX di Las Vegas, WTM di Londra, CITM di Shangai, IBTM Barcellona tra le più importanti.  E ancora      workshop di Italy at Hand, Art Cities Exchange e quelli realizzati con la collaborazione di Enit in Cina, a Guanzhou e Xi’An.   A livello internazionale Usa e Cina sono state al centro di due importanti missioni: nel mese di luglio a New York, con l’organizzazione della serata evento “All roads lead to Rome”, realizzata al World Trade Center in partnership con il Comune di Roma Capitale, e nel mese di novembre a Shanghai, Pechino, Guanzhou e Xi’An, insieme a Enit e ICE, dove sono stati organizzati eventi, workshop e firmati importanti accordi nell’ambito del progetto Welcome Chinese.  In totale, da novembre 2017 a dicembre 2018, Convention Bureau di Roma e Lazio ha incontrato 753 buyer. Il 2018 è stato per CBRL anche l’anno dell’adesione a ICCA (International Congress and Convention Association), l’associazione più grande del mondo e la più consolidata, con 55 anni di attività.

Ampie potenzialità: Roma tra le prime venti città per il MICE. Agenda 2019

Le potenzialità del settore MICE sono molte considerando che, secondo i dati  del Travel & Tourism Economic Impact 2018 – 2028, il  mercato MICE ha generato in Italia una spesa stimata in 40,4 milioni di dollari nell’anno appena concluso e si valuta che, nel 2028, raggiungerà i 45,1 milioni.  E Roma  si posiziona  tra le prime 20 città del mondo per il MICE (rif. ultima ricerca Osservatorio Enit), mercato che si delinea come leva essenziale dell’economia territoriale. Inoltre l’Event Industry Council di Oxford Economics testimonia che lo scorso anno 1,5 miliardi di persone hanno partecipato a eventi nel mondo, generando una spesa di 1,07 trilioni di dollari, occupando 10,3 milioni di persone. Se si considera anche l’indotto, i lavoratori coinvolti diventano 25,9 milioni, mentre la spesa dei visitatori business raggiunge quota 2,53 trilioni di dollari.

In questa ottica, il Consorzio, costituito su iniziativa di Confesercenti Roma, Federalberghi e Confcommercio Roma, Federcongressi&eventi e Unindustria, con il supporto di Roma Capitale e Regione Lazio,  punta a un futuro positivo. Significativi e incoraggianti i dati 2018 relativi alla forza del gruppo:    120 tra soci e partner, grazie all’entrata di 36 nuove imprese. La mission del Convention Bureau si conferma felicemente: incubatore dell'offerta di tutti i suoi soci, ma anche   facilitatore dei rapporti con le istituzioni per lo sviluppo della massima accoglienza e per la realizzazione di eventi di importanza internazionale sul territorio.     Il 2019 parte bene, dunque, con un Convention Bureau forte e con idee chiare. Ma, avverte Rebecchini: "Se l’inizio è stato in crescita, adesso confermare l’essenza del nostro ruolo sarà una bellissima sfida. Siamo fiduciosi, perché la squadra sta crescendo e con essa la consapevolezza dell’importanza di essere uniti e puntuali nel formulare la candidatura di Roma e del Lazio per accogliere eventi sempre più impegnativi e con una grande ricaduta economica sulla città e la regione”.

Il 2019, dunque, si presenta come l’anno del consolidamento di tutti i rapporti e le intese sviluppate fino ad oggi, e   una particolare attenzione sarà rivolta ancora alla Cina.   L’agenda è ricca: per  la prima volta, Roma accoglierà Italy At Hand, dal 7 al 9 novembre, manifestazione promossa dal Convention Bureau Italia, del quale il Convention Bureau di Roma e Lazio è socio, che sarà  l’espressione del Made in Italy declinato in eventi di unconventional business a vocazione internazionale.  Roma è stata scelta anche da MPI, la più diffusa associazione mondiale di eventi, e dal suo Capitolo italiano per la prossima convention annuale  dal 5 al 7 luglio prossimi.  Con l’Assemblea 2019 è stato anche dato il via  al nuovo “Programma Ambassador” del Convention Bureau Roma e Lazio, ovvero riconoscimenti  alle   eccellenze accademiche di Roma e del Lazio.

MICE e conoscenza del territorio. Le esperienze

Il segmento MICE  attiva un  forte meccanismo  di conoscenza del territorio, di scoperta  e di ricerca di esperienze; forte ,infatti, la  motivazione alla novità tra i partecipanti ,e il momento di svago assume un valore importante. Tra le esperienze più richieste nella capitale e dintorni, e proposte dai professionisti del turismo, spiccano alcune proposte di successo. A cominciare  dal tour Dolce Vita  a bordo delle mitiche vespe vintage partendo dalla mitica Via Veneto con tappa obbligata a Fontana di Trevi per rievocare lo storico bagno di Anita Ekberg. Classico ma non solo:    dal Foro di Augusto e nel Foro di Cesare inizia un appassionante viaggio di scoperta dei magnifici siti archeologici guidati da Piero Angela e Paco Lanciano. Luci, immagini, filmati, animazioni riportano indietro di millenni. Il pubblico assiste ad uno spettacolo multimediale in cui si rievoca la storia del Foro soffermandosi sulle figure di Augusto e di Giulio Cesare. E ancora Tour Angeli e Demoni sulle tracce  dei libri di Dan Brown, l’esperienza di essere gladiatori per un giorno in un divertente training di facili e simpatiche prove fisiche che costituivano l’allenamento dei gladiatori (corsa con i sacchi, salti, lanci e simulazione dei combattimenti che avvenivano all’interno del maestoso Colosseo), visita privata ai Musei Capitolini con aperitivo con vista sulla terrazza Caffarelli, e corso di cucina in una casa privata   romana, tour in risciò segway o bicicletta   con uno “Chic-nic”  finale sul prato di fronte alla terrazza del Pincio, tour fuoriporta, Castelli Romani, alla scoperta dei prodotti tipici: vino  porchetta. Infine tour a  Tivoli tra siti Unesco e   acque albule.

e.i.

www.conventionbureauromaelazio.it

 

 

Il CONVENTION BUREAU ROMA E LAZIO

Il Convention Bureau di Roma e Lazio è stato costituito in forma di società consortile a responsabilità limitata il 21 giugno 2017 con una compagine di soci e partner attualmente composta da 120 operatori della Meeting Industry affiancati dagli operatori della cultura e dei trasporti. Fanno parte del Convention Bureau Roma e Lazio centri congressuali di prestigio internazionale quali la “Nuvola”, poli fieristici come la Fiera di Roma, player strategici quali il sistema aeroportuale di Roma, grandi operatori dello sport, service provider, alberghi business oriented, PCO, DMC e Incentive House di dimensioni ed esperienza internazionale. Il Convention Bureau di Roma e Lazio opera in stretto coordinamento con Roma Capitale e Regione Lazio che ne hanno supportato la nascita e ne sostengono l’attività attraverso un Comitato di Indirizzo, dando vita a una partnership tra pubblico e privato.Obiettivo del Convention Bureau è lo scouting delle opportunità per congressi ed eventi nel territorio di Roma e del Lazio e l’elaborazione di proposte tailor made. I

 

 
foto03.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

CON ROBINTUR LA LINEA "VIAGGI UNICI"...I FESTIVAL DELL'UMANITA'
Immagine

La Festa dei Colori in India, l’Inti Raymi degli Inca in Perù, la celebrazione buddista dell’Esala Perahera in Sri Lanka, la Festa delle Luci in Thailandia. Sono i grandi festival...
TURISMOPIU'-TURISMO MUSICALE, ITALIA IN POLE POSITION. UN'ANALISI STRATEGICA
Immagine

  Giovane, colto, europeo e, spesso, donna. E’ questo il profilo del turista   musicale, colui che che viaggia all’inseguimento di concerti, opere liriche e manifestazioni musicali nel senso...