• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

TURISMOPIU'-VACANZE DI NATALE, IL TREND E' POSITIVO

 

Secondo l’Osservatorio ASTOI Confindustria Viaggi, dove confluisce il 90% dei protagonisti del turismo organizzato in Italia,  il quadro  relativo alle prenotazioni di viaggi Natale e Capodanno evidenzia una crescita a due cifre, intorno al +14%.    “Questo dato- spiega il presidente Astoi Nardo Filippetti- è positivo sul piano economico, sia per coloro che possono permettersi di spendere sia per chi i viaggi li confeziona; dall’altro testimonia l’atteggiamento di rinnovata fiducia che i consumatori mostrano verso tour operator e agenti di viaggio, perché sanno di poter  trovare consulenza, assistenza e garanzie. Come Associazione di categoria abbiamo investito molto quest’anno sulla nostra campagna di comunicazione, volta a veicolare al consumer proprio il concetto di affidarsi a chi svolge questo mestiere con cura e professionalità.   L’inverno vede buoni riempimenti, dai soggiorni balneari nell’Oceano Indiano o in Africa (Kenya e Zanzibar),  alle settimane bianche nelle montagne italiane, dai viaggi in Oriente ai tour in Europa, dalle crociere sul Nilo a quelle che iniziano dai Caraibi. Inolte gli   italiani   programmano le vacanze con anticipo sempre maggiore, per assicurarsi esattamente quello che vogliono e al costo che vogliono” .

Andando nel dettaglio, nell’area mare d’inverno fra le preferenze  spicca l’Oceano Indiano, specialmente Maldive, Mauritius, Kenya e Zanzibar. Ma reggono bene  anche Thailandia, Repubblica Dominicana, Antigua, Oman ed Emirati.Viaggi e tour premiano soprattutto Indocina, Australia, Giappone, USA, Emirati, Giordania e Marocco. Le crociere più amate sono quelle di una settimana ai Caraibi o altre mete esotiche, arricchite da nuovi show e attività ed esperienze a bordo mirate per tutti i target.

Il dato  che fa ben sperare anche per i mesi a venire è la  rentrée del Mar Rosso:   Sharm El Sheikh e Marsa Alam stanno tornando ai numeri del passato, forti di un buon clima e del rapporto qualità/prezzo. Ma in   generale è  tutto l’Egitto   in ripresa, con anche le crociere sul Nilo. In Europa le preferenze sono andate a Gran Bretagna, Francia e Scandinavia come tour, a Vienna, Praga e Budapest come city break. Apprezzata la neve   made in Italy, vincente l’ Alto Adige, a seguire Veneto e Lombardia, con una grande attenzione al  tutto incluso: ski pass e lezioni di sci. Qualche meta segna un calo di interesse  da parte dei viaggiatori italiani. Fra queste   Cuba, Messico, Canarie, Russia, Cina e Sri Lanka. Si segnala, inoltre, la richiesta   di viaggi tematici,   in moto e a cavallo, per surfisti e subacquei, mentre resistono i  viaggi culturali:  la vacanza è vissuta non solo come momento di relax ma come occasione per scoprire e imparare.  Andando oltre le festività, anche le proiezioni per il primo trimestre 2019 sono molto incoraggianti dal momento che i tour operator associati ASTOI registrano aumenti delle prenotazioni rispetto all’anno precedente - sul pari periodo – in media del 18,5%.

 

 
notte taranta altalena.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

CON ROBINTUR LA LINEA "VIAGGI UNICI"...I FESTIVAL DELL'UMANITA'
Immagine

La Festa dei Colori in India, l’Inti Raymi degli Inca in Perù, la celebrazione buddista dell’Esala Perahera in Sri Lanka, la Festa delle Luci in Thailandia. Sono i grandi festival...
TURISMOPIU'-TURISMO MUSICALE, ITALIA IN POLE POSITION. UN'ANALISI STRATEGICA
Immagine

  Giovane, colto, europeo e, spesso, donna. E’ questo il profilo del turista   musicale, colui che che viaggia all’inseguimento di concerti, opere liriche e manifestazioni musicali nel senso...