• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

TURISMOPIU'- MILLENNIALS IN LUNA DI MIELE...SPOPOLA IL GIAPPONE

 

I Millennial giunti  all’età del matrimonio  adottano i comportamenti tipici della loro generazione anche quando si tratta della scelta della luna di miele.   E' quanto ci racconta  Catia Ballotta, Travel Stylist di CartOrange, azienda italiana specializzata viaggi di nozze personalizzati e arricchiti di esperienze uniche: «I Millennial sono certamente cosmopoliti e abituati a usare il web per informarsi e organizzare i propri viaggi, ma con la luna di miele è diverso: tutto dev’essere perfetto, personalizzato e curato in ogni dettaglio. Inoltre chi si prepara al matrimonio ha moltissime incombenze e il viaggio di nozze dev’essere un momento di gioia e relax, non di stress. Per questo è estremamente apprezzato il servizio dei consulenti di viaggio, che incontrano i clienti a casa loro dedicando il giusto tempo a disegnare viaggi davvero unici, in modo sartoriale».

Secondo Cartorange sono cinque le tendenze che contraddistinguono gli sposi Millennial. Si comincia con la scelta della destinazione che risente molto del programma   di Pechino Express. «Può sembrare curioso, ma è vero: dopo ogni edizione del programma notiamo che le richieste per le destinazioni mostrate aumentano – spiega Catia Ballotta –. Nella scelta del viaggio di nozze i giovani sono influenzati dai media, a partire dalle foto viste sui social (Instagram su tutti), fino al cinema e alle serie tv».  Altro elemento  importante è che si va in viaggio con hobby e passioni. «La personalizzazione è un altro elemento che i Millennial cercano moltissimo– prosegue Ballotta – e quindi la richiesta è di arricchire gli itinerari con esperienze scelte ad hoc». Gli sportivi vogliono praticare la propria disciplina o scoprirne di nuove, chi ama il cibo ricerca percorsi ad hoc nella tradizione gastronomica locale (con tanto di corsi di cucina). «Per i giovani il viaggio è un modo per raccontare se stessi e le proprie passioni, anche sui social» sottolinea Ballotta. Punto terzo " sempre connessi". «C’è il wi-fi?” è la domanda onnipresente – scherza Ballotta – ma non si tratta solo di questo. I Millennial si informano sul web, confrontano siti e recensioni, usano app e servizi online per semplificarsi la vita in viaggio. Ogni proposta deve tenere conto di questi aspetti. Durante il viaggio amano condividere le loro esperienze sui social, per questo motivo CartOrange mette a disposizione una FotoCommunity dove pubblicare e condividere le foto di viaggio in tempo reale, per dare ancora più risalto alla loro vacanza nel mondo online». Emerge, inoltre,  la tendenza mini break. Un trend che è la conseguenza di un’organizzazione del lavoro più fluida e dei cambiamenti della società. Non è raro che la partenza la luna di miele venga rimandata, o per motivi di lavoro o per viaggiare in determinate stagioni a seconda della destinazione scelta. «Però c’è sempre voglia di concedersi una piccola fuga subito dopo le nozze – fa notare Catia Ballotta – e quindi, oltre al viaggio vero e proprio, a volte ci viene chiesto anche di organizzare dei mini break di un weekend o pochi giorni, in destinazioni a corto o medio raggio, sempre all’insegna del romanticismo e del relax».

La lista viaggio è ormai  un must. In tempi in cui il matrimonio sempre più spesso arriva dopo una convivenza, la lista nozze tradizionale perde quota a favore della raccolta di contributi per il viaggio di nozze. «Ovviamente il tutto dev’essere gestibile online, dal versamento delle quote ai messaggi di dedica CartOrange mette a disposizione un vero e proprio portale attraverso il quale gli sposi possono aggiornare amici e parenti sul programma di viaggio e monitorare in ogni momento la situazione. Il tutto senza stress né per loro, né per gli invitati». Infine le destinazioni: «Spopola il Giappone, meta di per sé in grande ascesa, che per i giovani è legatissima a un’infanzia fatta di anime, manga e videogame. Qui i Maid Café, dove si è serviti da cameriere vestite come nei fumetti, e i divertimenti ultratecnologici a base di robot e personaggi dei cartoni sono le esperienze più richieste». Vanno fortissimo anche l’Australia per le esperienze negli ecoresort e le immersioni nella barriera corallina; l’abbinamento tra Sudafrica e isole dell’Oceano Indiano per il mix tra cultura, natura ed enogastronomia con i rinomati vini sudafricani; l’Indonesia per chi ama spiritualità e wellness, con Bali e Ubud mete di indiscussa attrattiva («Il film Mangia, prega, amaha colpito molti giovani viaggiatori ,e infine gli Stati Uniti e New York, le mete che più di tutte hanno formato l’immaginario di chi è cresciuto tra cinema e serie tv.

-----------------------------------------

www.cartorange.com

 

 
foto01.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'- TRAVEL EXPERIENCE IN FIERA. BITESP A VENEZIA
Immagine

Il Turismo Esperienziale, la formula vincente per lo sviluppo turistico del territorio,  avrà una sua fiera dedicata. La Bitesp, prima Borsa interamente dedicata al "Travel Experience",Borsa...
TURISMOPIU'- CALABRIA...A RENDE E' OKTOBERFEST
Immagine

Rende, Calabria, sta per tingersi  dei colori della bionda  e per immergersi nei profumi di orzo e luppolo....Per la prima volta  da mercoledì 24 ottobre a domenica 4 novembre l’area mercatale...